Le mani della Cina sul calcio italiano, dopo Inter e Milan anche la Juventus può diventare cinese: ecco perchè

0
Juventus Stadium, Juve, fonte Flickr
Juventus Stadium, Juve, fonte Flickr

Nonostante il governo di Pechino, tramite il Consiglio di Stato tenutosi lo scorso 18 agosto, abbia deciso di limitare gli investimenti delle cordate cinesi nello sport, nell’intrattenimento e nelle strutture alberghiere, difficilmente vedremo ridotte a zero le spese dei nuovi investitori in Italia, soprattutto nel settore sportivo. Dopo l’acquisto dell’Inter da parte del colosso Suning di Zhang Jindong, e del Milan, comprata da Rossoneri Sport Investment di Li Yonghong, anche la Juventus potrebbe finire in mano ad una cordata cinese. Pare infatti che la Great Wall Motors, la più grande produttrice privata di automobili in Cina, abbia intenzione di acquistare Fca (Fiat Chrysler Automobiles). L’operazione potrebbe essere simile a quella che ha portato l’Inter nelle mani dei cinesi dopo aver acquistato interamente la Pirelli. Con l’acquisto di Fca anche la Juventus potrebbe in futuro diventare cinese, a confermarlo è Michele Geraci, docente di economia alla Nottingham University Business School China e direttore del Global Policy Institute China, che all’AGI ha rivelato: