Le parole della Merkel e di Macron alla Ue, preparazione al ritorno del virus

0
Le parole di Merkel e Macron
Emmanuel Macron and Angela Merkel, Fonte Wikipedia

In data 10 giugno, proprio durante una riunione dell’Unione Europea, risuonano in particolare le parole della Merkel e di Macron. Parole che rappresentano un’incitazione ad una preparazione più intensa, in vista di un eventuale ritorno in forza del COVID-19.

LA LETTERA – Per presentare le loro richieste, la cancelliera tedesca e il presidente francese hanno scritto una lettera di ben 5 pagine. Questo su iniziativa del Governo danese e firmata, oltre che da loro due, dai leader di Polonia, Belgio e Spagna. Il documento è stato poi inviato alla presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

Il contenuto è un invito a maggiori confronti futuri tra le nazioni del vecchio continente, onde evitare una seconda ondata di contagi. Eccone una parte: «Speriamo che il paper serva da ispirazione per ulteriori e fruttuosi confronti a livello europeo su come assicurare una preparazione da parte dell’Ue alle future pandemie».

LA NECESSITÀ DI UNA MIGLIORE PREPARAZIONE – Le parole della Merkel e di Macron suonano come un tuono a ciel sereno. La rievocazione indiretta di un doloroso ricordo, una presa di coscienza sui tragici eventi che l’Unione Europea (e per esteso il mondo intero) ha vissuto. 184.256 persone rimaste colpite dal terribile virus che ha bloccato intere nazioni, facendole sprofondare nella paura e nella disperazione.

Queste vittime sono la ragione per cui l’Ue deve migliorare la propria preparazione per il prossimo futuro. Fare fronte comune con gli altri paesi e cercare di contenere, quanto più possibile, il coronavirus. Nonostante la quarantena appartenga ormai al passato e la speranza sia rinata, il virus ancora circola, non dobbiamo in nessun caso abbassare la guardia.