Le serie migliori della TV: da Friends a Dawson’s Creek

0

Ognuno di noi nella sua vita si è innamorato di una serie TV fino a diventarne dipendente. Oggi, vi presento quei telefilm che hanno riscontrato più successo.

Friends.

La sitcom più longeva nella storia della TV. Un misto di sarcasmo e divertimento. La commedia racconta di un gruppo di sei amici trentenni che abitano in due appartamenti. Le location della serie si dividono dagli appartamenti al Bar, in cui gli amici si rifugiano. I protagonisti sono: Monica, Rachel, Phoebe, Chandler, Ross e Joey. I sei condividono sogni, amori, delusioni e speranze.

Charmed o Streghe.

La serie fantasy degli anni novanta, quella che ha riscosso successo per otto stagioni. Le protagoniste della storia sono le sorelle Halliwell. All’inizio facciamo la conoscenza di tre sorelle: Prue, Piper e Phoebe. Le tre convivono insieme in casa della nonna, un giorno, per caso scopriranno di essere le prescelte. Essere le prescelte implica di trovarsi in casa demoni, elfi, fate e stregoni. Ma quando la sorella Prue muore, le due sorelle rimaste scopriranno l’esistenza di un’altra sorella. Con l’entrata in scena di Paige, il potere del trio è di nuovo ricomposto e le sorelle Halliwell sono pronte per fronteggiare i nemici.

Settimo Cielo.

La serie basata sul nucleo familiare, narra la vita del reverendo Eric Camden e della sua numerosa famiglia. Il pastore protestante deve occuparsi insieme a sua moglie Annie dei drammi dei suoi sette figli. La serie affronta temi comuni a tutte le famiglie. I genitori fanno i conti con: amicizie, cambi d’umore e i fidanzati che si susseguono nell’arco delle stagioni. Tutto questo offre la possibilità di approfondire argomenti specifici e delicati come l’uso di droghe, i furti, il bullismo, il fumo, alcolismo e gli abusi.

Buffy-L’ammazza-vampiri.

La serie horror a cavallo tra gli anni novanta e duemila. La protagonista è Buffy Summers, la quale è la prescelta. Ovvero la sola cacciatrice che ha il dovere di combattere i demoni che minacciano il mondo. Insieme a lei ci sono i suoi amici: Xander e Willow e Mr. Giles. Tra le tante battaglie, la più dura sarà quella contro il suo amore Angel, vampiro “maledetto”.

Will&Grace.

La commedia del 1998. La più esilarante tra le tante. Questa serie ha rapito molti cuori e lo continua a fare con il suo revival. I protagonisti sono Will, avvocato di Manhattan, migliore amico di Grace. Lei è un’imprenditrice che ha aperto uno studio di design d’interni. Sono molto affiatati, amano le stesse cose. I due però non saranno mai una coppia, perché Will è gay. La serie ruoterà attorno alle loro vite, non mancano le risate e i momenti difficili.

Sabrina, vita da strega.

Ispirata ai fumetti di Archie Comics, la serie dal genere fantasy ha lasciato tracce indelebili nei cuori di molti fan. Le stagioni andate in onda sono sette e vedono come protagonista l’adolescente e poi adulta Sabrina. In ogni stagione assisteremo all’evoluzione di questa apprendista strega. La ragazza alle armi con la magia è gestita da due zie: Hilda e Zelda. Ad aiutare la neo strega c’è anche il gatto nero parlante Salem, uno stregone privato dei suoi poteri e trasformato in un gatto per punizione dal Concilio delle Streghe a causa del suo tentativo di conquistare il mondo.

La Tata.

E’ una sitcom statunitense, che ha visto il suo esordio nel 1993. Francesca Cacace, trentenne single, bussa alla porta degli Sheffield per vendere dei cosmetici. Giunta dagli Sheffield, viene assunta come tata dal capo famiglia. E questo sarà per la protagonista l’inizio di una nuova avventura. Gli Sheffield da un giorno all’altro, si ritroveranno a dover gestire e ad amare la nuova bambinaia e a conoscere la sua strampalata e invadente famiglia.

Dawson’s Creek.

Il teen drama per eccellenza vede come protagonista la vita di quattro ragazzi adolescenti:  Dawson, Joey, Pacey e Jen . I quattro faranno i conti con i loro sentimenti e aspirazioni. Ognuno di loro imparerà qualcosa dell’altro. Cresceranno insieme. I ragazzi cercano di sopravvivere ai mutamenti del loro corpo, tentando di salvare l’amicizia che li lega dai primi screzi d’amore.