Lea Michele pronta a dire Sì al suo fidanzato, Zandy Reich

0
Lea Michele, fonte foto: google

Lea Michele, la storica Rachel della serie tv Glee, sembra pronta a pronunciare il fatidico  al fidanzato Zandy Reich. L’annuncio è stato fatto dalla diretta interessata.

Lea Michele ha pubblicato una foto sul suo profilo Instagram, in cui mostra sorridente un anello all’anulare della mano sinistra.

Un semplice, come didascalia dell’immagine. Gli auguri alla coppia non sono mancati. L’attrice e il presidente del marchio d’abbigliamento AYR, sono fidanzati dallo scorso luglio.

Lea è riuscita ad aprire, di nuovo il suo cuore dopo la tragedia vissuta con la perdita dell’ex fidanzato Cory Monteith. L’attore conosciuto sul set di Glee e morto per overdose di eroina nel 2013. A lui Lea Michele ha dedicato un tatuaggio e una canzone.

L’attrice, però ha affermato recentemente sui social, che il ricordo dell’attore canadese non svanisce. Più volte dalla scomparsa di Cory, Lea ha manifestato il suo dolore per la perdita. L’attore e l’attrice erano molto legati. Nel 2011 ufficializzarono la relazione, la coppia è rimasta fidanzata fino alla morte prematura dell’attore.

Nel 2014 ha avuto una storia con Matthew Paetz, conclusa nel 2016. Ha inoltre avuto una breve storia con l’attore Robert Buckley, conosciuto sul set della serie televisiva Dimension 404, da maggio a luglio 2016. Lea dalla morte di Monteith non è riuscita a ricucire un rapporto solido. Ma sembra che Reich abbia fatto breccia nel suo cuore

“Non potrebbero essere più felici”, ha rivelato una fonte a People.

Zandy Reich ha personalmente disegnato l’anello da quattro carati messo al dito della futura sposa.

“Quando non lavoro resto a casa con la mia famiglia, con il mio gatto, con il mio fidanzato”, aveva raccontato l’attrice a People.

“È così che riesco a resettare e trovare il centro di me stessa. È importante allontanare il rumore e ciò che è inutile per concentrarsi solo sulle persone che ami, perché sono loro quelle che ti conoscono meglio di chiunque altro.”