domenica, Marzo 3, 2024
Home Blog

L’ex allenatore del Parma all’asta fallimentare: “Ridatemi quella Coppa Uefa. E’ mia”

0

Parma riparte dalla Serie D. Storia di qualche mese fa, ormai. La vita, così come il calcio, va avanti. I ricordi, però, restano, oltre che i trofei e le belle avventure vissute sul campo ed in panchina. Ecco che allora si ri-presenta in grande stile un vecchio cuore gialloblù come Alberto Malesani. Colui che ha cambiato radicalmente vita per dedicarsi ad attività meno nobili, ma, forse, più gratificanti come quella del vinaio. Il personaggio, noto ai più anche per le sue espressioni dialettiche a dir poco colorite nelle celebri conferenze stampa di un tempo, ha presentato un’offerta per la “sua” Coppa Uefa all’asta fallimentare del Parma, svoltasi stamane. E’ stato lui, infatti, l’ultimo allenatore italiano ad alzare la vecchia Coppa, assieme ai vari Buffon, Thuram, Cannavaro, Veron, Crespo e Chiesa, tanto per citare alcuni nomi illustri in questo senso. Era il 12 maggio del 1999 e il Marsiglia fu sconfitto per 3-0 dall’allora squadra di Malesani. La base d’asta stabilita per il trofeo è 50mila euro e si saprà soltanto tra cinque giorni chi se la aggiudicherà. Le buste, infatti, si apriranno soltanto il 12 ottobre dopo la presentazione definitiva delle offerte. Un tuffo ai vecchi tempi per un allenatore diventato vinaio per passione e un po’ anche per necessità. Quel calcio che aveva tanto amato non lo riconosce più. Riprendersi la Coppa Uefa conquistata in quella magica notte del 99 diventa l’obiettivo di una vita. Malesani ci sta pensando. Il passato non si cancella e anche uno come lui merita un riconoscimento degno della sua fama.