L’ex attaccante della Juve può lasciare l’Argentina: “Non mi pagano. Mi hanno tolto la felicità”

0

La Juve torna sul suolo europeo, lì dove forse si esprime meglio, almeno rispetto al deludente avvio di campionato. Avversario di turno nella seconda giornata di Champions è il Siviglia di Unai Emery, che approda a Torino con diverse assenze importanti. Tra queste anche l’ex bianconero Fernando Llorente. E a proposito di ex Juve, Carlos Tevez ha confessato di non vivere un momento propriamente felice al Boca Juniors, dove si è trasferito, anzi. In un’intervista si è espresso in questi termini a tal proposito: “Volevo tornare al Boca Juniors, mi mancavano gli amici e la mia famiglia. Per venire di nuovo in Argentina ho rifiutato un contratto da 20 milioni di euro in Cina. A questo punto della mia carriera, i soldi non hanno più importanza. In compenso il mio rientro a casa mi ha dato tanta felicità. La stessa felicità che mi hanno tolto“. Motivo alla base: il ritardo nei pagamenti. Si profila addirittura un ritorno in prestito al Corinthians per lui. Poi Carlitos si mostra in versione nostalgica:Juve e Manchester City sono due grandi società”. Tevez in Argentina e la Juve in Italia. Il passato è passato, ma forse ad Allegri e soci manca proprio un bomber come lui. Adios.