Liam Gallagher e la musica rock: “O si fa con la chitarra, o niente”

L'ex Oasis sogna di far parte di un super-gruppo e si schiera a difesa del rock tradizionale

0
Liam Gallagher (foto da Wikimedia Commons)

Liam Gallagher, ex degli Oasis, è in procinto di pubblicare il suo nuovo album da solista dal titolo “As You Were”. In una recente intervista con Conseguence of Sound, l’artista ha tuttavia dichiarato che preferirebbe essere in una band piuttosto che continuare la carriera solista, aggiungendo inoltre che nel suo gruppo ideale-figurano Stone Roses e Richard Ashcroft

L’ex Oasis ha infatti osservato che “chiunque sia stato in supergruppo è stato anche un solista”, aggiungendo poi che “al momento sulla scena musicale ci sono troppe star soliste e non abbastanza band”.

Interrogato sull’ipotetica composizione del “suo” gruppo ideale, Gallagher ha dichiarato: “Sarebbero presenti i ragazzi degli Stone Roses, ma anche Ashcroft. Lì fuori ci sono molti artisti, ognuno alle prese con un proprio percorso. Ma se decidessero di unirsi, mi facciano un fischio!

Gallagher, che ha all’attivo collaborazioni con artisti come Prodigy e Death in Vegas, ha inoltre assunto una posizione alquanto conservatrice verso la musica rock, non risparmiando critiche sull’attuale panorama musicale internazionale.

Il rock o si fa con la chitarra o è meglio non fare niente”, ha dichiarato. “In giro è pieno di sedicenti rock band che tengono la chitarra al collo come fosse un pezzo di bigiotteria. Ma attaccala e alza il volume! I cantanti devono lamentarsi se le chitarre non fanno abbastanza casino. Suonare tranquilli non aiuta nessuno.

Per le “nuove leve” che si affacciano al mondo del rock, il messaggio di Gallagher è chiaro e univoco: “Imparate a suonare quelle chitarre e lasciate perdere il computer! Non si può fare rock and roll con un laptop“.