lunedì, Giugno 24, 2024
HomeAttualitàUdine, ragazza cacciata dalla scuola per un profilo su OnlyFans

Udine, ragazza cacciata dalla scuola per un profilo su OnlyFans

Una studentessa di un liceo di Udine è stata cacciata dalla preside dopo aver scoperto di essere iscritta sulla piattaforma OnlyFans

OnlyFans è una piattaforma in cui si realizzano contenuti hard e soft hard e che sta prendendo sempre più piede, soprattutto tra i giovani. In tanti, raccontando la propria esperienza sul sito, incitano altre persone ad iscriversi promettendo guadagni stratosferici, il tutto pubblicando dei video o foto del proprio corpo. Ma è tutto oro quello che luccica?

Studentessa di Udine cacciata dalla scuola

Quando sono i giovanissimi ad approcciarsi a queste piattaforme, è bene stare molto attenti perché bisogna essere consapevoli di ciò che si sta per compiere. Le conseguenze non sono sempre positive, come accaduto ad una giovane studentessa di Udine di 19 anni, Samantha Delneri.

La ragazza ha raccontato la sua storia a “La Zanzara”, trasmissione di Radio24 condotta da Giuseppe Cruciani e David Parenzo. Samantha, molto delusa dalla vicenda, ha spiegato di essere stata allontanata dal suo liceo privato di Udine a seguito della sua iscrizione su OnlyFans. Tutto è nato quando la giovane si è resa conto che qualcuno all’interno della scuola stava comprando i suoi contenuti, forse un professore? Non ci è dato sapere.

Samantha ha così deciso di parlare con la preside dell’accaduto, sperando di trovare un aiuto e denunciare il fatto. Niente affatto, la ragazza è stata cacciata dalla scuola. Ecco cosa ha detto durante l’intervista: “Il colloquio è stato particolarmente umiliante, mi sono state dette frasi offensive e discriminatorie, che mi hanno molto ferita”.

“Mia madre non credeva che potesse essermi successo questo. E preciso che i miei genitori mi hanno sempre appoggiata nelle mie scelte. In un secondo colloquio, stavolta anche con la presenza di mia madre, sono emerse altrettante cose rilevanti e ulteriori offese, e non mi spiego davvero tutta questa cattiveria che vi sta dietro. Non capivo nulla, non sapevo come prendere la cosa” ha commentato. Samantha ha presentato ricorso attraverso i suoi legali.

Valentina Sammarone
Valentina Sammarone
"Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. Il suo compito è additare ciò che è nascosto, dare testimonianza e, pertanto, essere molesto." (Horacio Verbitsky)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME