L’idea di Gattuso: vorrebbe Andrea Pirlo come suo vice a Napoli

0
fonte: google immagini contrassegnate per essere riutilizzate

Gennaro Gattuso vuole rinforzare l’organigramma del Napoli, a partire dalla panchina e per farlo starebbe pensando a un suo vecchio amico. Stiamo parlando di Andrea Pirlo, ex calciatore di Inter, Milan e Juventus che in questi mesi ha completato il corso da allenatore FIGC e ha conseguito la Licenza A della UEFA che gli permette quindi di sedersi su qualsiasi panchina. Gattuso lo vorrebbe come vice per cercare di aggiungere un grande uomo d’esperienza per gestire lo spogliatoio.

Non è la prima volta che si accosta il nome di Andrea Pirlo a una panchina. Già da prima che partecipasse al corso la Juventus sembrava averlo prenotato per allenare la Primavera e addirittura già nello scorso maggio erano uscite voci secondo le quali Carlo Ancelotti l’avrebbe ben accolto come secondo al Napoli, notizie che ora tornano di nuovo alla moda ma con il nuovo allenatore Gennaro Gattuso.

Pirlo era stato un calciatore di Ancelotti e un grande compagno di Gattuso, insieme i tre hanno sollevato la Champions League del 2003 e quella del 2007 in finale rispettivamente contro la Juventus e contro il Liverpool. Attualmente il vice allenatore di Gennaro Gattuso è Luigi Riccio, già allenatore del Milan Primavera e vice dei rossoneri quando Gattuso sedeva sulla panchina milanista, ma del resto è un suo fedelissimo avendolo seguito finora in tutte le sue avventure dal Sion al Palermo, dal Creta al Pisa. È probabile che Gattuso stia cercando di portare Pirlo al Napoli proprio perché l’attuale vice sia in contatto già con altri club per fare una prima esperienza da primo allenatore.

L’accoppiata Gennaro Gattuso con Andrea Pirlo sulla panchina del Napoli sarebbe senza dubbio di grande risonanza mediatica ma soprattutto fornirebbe allo spogliatoio del Napoli quel polso e quell’esperienza che forse sono mancati in questi anni, dopo le molte critiche al vice di Ancelotti, ovvero suo figlio Davide.