Liga BBVA, Crolla il Barcellona! Il Real ora è a -7

0

Il Real Madrid più ancelottiano che si possa immaginare – perché forgiato dall’allievo prediletto Zinedine Zidane – profana il tempio del Barcellona nel giorno della messa dedicata al Profeta Johan Cruyff. Accade tutto e il contrario di tutto in uno dei Clasicos più divertenti, equilibrati e ricchi di colpi di scena degli ultimi anni: il Barcellona dilaga nella prima parte di gara e in apertura di ripresa convola al meritato gol con stacco imperioso dell’uomo-derby di Spagna Gerard Piquè; sull’orlo di una crisi di nervi, il Real risorge dalle ceneri e piazza l’assalto decisivo con i gemelli del gol Benzema e Ronaldo (Bale avrebbe completato la festa delle merengues se un suo gol non fosse stato ingiustamente annullato) sfruttando un crollo incomprensibile del Barcellona sul finire del match. Atletico a sei attaccature di distanza, Real a sette: Liga parzialmente riaperta e certezze che vengono meno per il Barcellona di Luis Enrique.

LA PARTITA- Monologo dei blaugrana in avvio: Suarez si divora un gol a porta vuota  su preciso assist consegnato da Neymar, Keylor Navas deve superarsi sul sinistro a botta sicura di Rakitic. “Giallo” al minuto 25: Sergio Ramos, già ammonito, stende Messi al limite dell’area; sarebbe punizione e rosso per il capitano del Madrid ma l’insufficiente Hernandez sorvola. Nel finale occasioni sia per Dani Alves , destro altissimo da buona posizione, che per Benzema, girata alle stelle da due passi. In avvio il Barcellona capitalizza gli sforzi della prima frazione: corner telecomandato di Rakitic e stacco imperioso di Gerrad Piqué; la reazione del Real è immediata e Benzema fredda Bravo con un implacabile mezza rovesciata ravvicinata; segue un fase quilibrata e la quiete prima della tempesta. Sì perchè l’assedio del Madrid nei minuti finali è davvero clamoroso: dopo un gol annullato a Bale, discutibile ostruzione ai danni di Jordi Alba, Ronaldo addomestica il cross dalla destra di Bale e fulmina Bravo con rasoiata in perfetta coordinazione. 1-2 meritato per i Merengues, che resistono agli inutili assalti del Barça nel finale.