L’Inter non molla Biraghi: l’affondo decisivo dopo Ferragosto

0
Cristiano Biraghi, ex stella delle giovanili nerazzurre, ora al centro della trattativa per il ritorno all'Inter. Fonte Wikimedia Commons

L’obiettivo è ormai fissato e difficilmente il colpo che legherà Cristiano Biraghi all’Inter potrà sfumare. L’unico dettaglio che ancora sfugge è il fattore tempo. Quando potremo dire che i nerazzurri potranno avere a disposizione l’esterno viola? A una manciata di giorni dall’inizio del campionato di Serie A, Conte e i suoi hanno fretta di completare la composizione della squadra che correrà per i 3 obiettivi stagionali.

Le ultime notizie parlano di un incontro tra i dirigenti dei due club fissato a dopo Ferragosto. In questi giorni la Fiorentina cercherà di trovare un degno sostituto al giocatore partente e l’Inter, dal canto suo, ha deciso di non forzare i tempi della trattativa con nobile cavalleria.

La formazione con Asamoah e Dalbert è al completo

La stima del tecnico Conte per il calciatore, ex delle giovanili nerazzurre, è ormai palese a tutti da tempo. Il coach leccese è sicuro che Biraghi, Asamoah e Dalbert potranno, a turno, dare sempre un impulso veemente sulle gare se debitamente impiegati.

Ora i tempi sono perfettamente maturi per concludere un affare che prevede uno scambio con conguaglio a favore dei viola. Il candidato a raggiungere Montella a Firenze è proprio quel Borja Valero che ha già vissuto ben cinque stagioni all’ombra di Palazzo Vecchio e sarebbe ben felice di ritornarvi. E’ stato lo stesso giocatore a dichiarare come i suoi anni in viola siano stati i più belli della sua carriera e ritrovare l’ambiente fiorentino sarebbe più che gradito.

La formalizzazione dell’offerta è sembrata tutto sommato congrua al neo patron Commisso che, in un primo momento, si era dimostrato abbastanza refrattario all’accordo. Come detto, l’unica postilla ad una trattativa ormai data per certa è il tempo che i viola chiedono per trovarne un sostituto. Con l’arrivo di Biraghi l’Inter metterà la parola “fine” agli acquisti del reparto difensivo. Poi si penserà solamente a rimpolpare il reparto offensivo.