ESCLUSIVA – L’Inter va sempre in svantaggio, eguagliato record del 1921/1922

0

Dopo otto gare stagionali l‘Inter ha pareggiato un record storico negativo incredibile che non si verificava da ben 95 (novantacinque) anni. La sconfitta di ieri sera per 3-1 contro lo Sparta Praga in Europa League, oltre ad inguaiare in maniera significativa il Gruppo K per il raggiungimento dei sedicesimi finali, ha sancito anche la settima partita stagionale su otto in cui l’Inter è sempre andata in svantaggio. E l’ultima volta nella storia si ricorda appunto nella stagione 1921/1922.

Il campionato in questione, non si chiamava neanche Serie A, bensì Prima Divisione, Girone B, Lega Nord perché la Serie A nasce ufficialmente nel 1929/1930 con il primo campionato a girone unico. Perciò nel senso stretto del termine in Serie A questa situazione di svantaggio non si è mai verificata sette volte nelle prime otto, quindi un primo record battuto già c’è. Se invece consideriamo i campionati precedenti rimontiamo appunto a novantacinque anni fa. L’Inter chiuse all’ultimo posto quel campionato ed evitò la retrocessione solo agli spareggi (nonostante la decisione di disputare gli spareggi fu presa alla fine del campionato) battendo l’antenata della Fiorentina, la Libertas Firenze. In quella stagione addirittura si andò in svantaggio 11 volte nelle prime 12 finché la strisce non venne interrotta a Inter-Legnano 2-2 del 18 dicembre 1921.

Quest’anno le cose sono iniziate esattamente come 95 anni fa visto che nelle prime otto per sette volte si è andati in svantaggio. La striscia è cominciata alla prima di campionato contro il Chievo (2-0 al Bentegodi), poi in casa contro il Palermo (1-1), il 2-1 in rimonta a Pescara, la figuraccia europea contro l’Hapoel Beer Sheva (2-0), la grandiosa rimonta contro la Juve in casa (2-1), poi l’unica gara senza andare in svantaggio (ad Empoli, vittoria per 2-0), il pareggio acciuffato contro il Bologna per 1-1 e infine la seconda figuraccia europea di ieri sera contro lo Sparta Praga. Alla prossima c’è la Roma, si spera di non allungare la striscia onde evitare avvicinarsi al record di quella terribile stagione di novantacinque anni fa.