L’Inter su Lucas Vazquez. Il “blanco” pronto a sfidare la Serie A

0
Lucas Vazquez, fonte By Ruben Ortega - Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=48370883
Lucas Vazquez, fonte By Ruben Ortega - Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=48370883

L’Inter continua a monitorare da vicino la situazione in casa Real Madrid, l’unica squadra che finora ha smosso il mercato nel recente immobilismo generale. Zidane è tornato a sedere sulla panchina delle “merengues” e non ha lesinato giudizi su una rosa che l’anno prossimo non potrà permettersi passi falsi. Uscire dalla corsa in campionato già a febbraio non è ammissibile, così come non lo è abbandonare la Champions agli ottavi, perdere due “Clasicos” e in Copa del Rey.

Tra i giocatori che meno hanno convinto il tecnico transalpino c’è quel Lucas Vazquez che aveva fatto della sua appartenenza ai “blancos” un marchio di fabbrica. Veloce, tecnicamente dotato e con una perfetta visione di gioco, è un giocatore che ha pochi eguali in Europa. Purtroppo per lui, le sue caratteristiche sembrano non sposarsi a pieno con il gioco di Zidane e molto probabilmente sarà lasciato libero di accasarsi altrove.

Marotta e il suo entourage stanno tenendo d’occhio l’evolversi di una situazione che potrebbe rappresentare il primo vero colpo di mercato dell’era Conte. Vazquez è un ottimo esterno destro e la sua quotazione potrebbe essere rivista al ribasso dopo il giudizio negativo del Real sulla sua permanenza.

Il giocatore sembra molto incuriosito dall’offerta nerazzurra. Una piazza prestigiosa, una Champions League da giocare da protagonista e la speranza di poter aggiungere al suo palmares ulteriori, importanti trofei. Insomma, questo è un matrimonio che potrebbe far felici tutti.

Il Real Madrid potrebbe liberarsi di un ingaggio piuttosto cospicuo e fare spazio ad altri profili su cui impostare il suo gioco. L’Inter troverebbe in Vazquez un crack in grado di risolvere le partite con tocchi di classe e un educatissimo destro anche su calci da fermo. Il giocatore, infine, troverebbe a Milano tanti estimatori e un ambiente pronto a fare di lui una stella assoluta della squadra.