Lite ADL-Lotito

0

Durante la giornata di ieri c’è stata l’assemblea di Lega per parlare di questioni rilevanti. Durante questo momento c’è stato però un particolare siparietto tra Aurelio De Laurentis, patron del Napoli, e Claudio Lotito, presidente della Lazio. De Laurentis ieri ha perso completamente le staffe e una discussione si è trasformata in lite.

La sfuriata tra i due presidenti è stata raccontata oggi da “Il Corriere dello Sport“. Il motivo sembra essere la troppa attesa che al presidente azzurro non è andata affatto giù. Ecco cosa ha scritto il giornale: “De Laurentis è sbottato: è passata un’ora e ancora l’Assemblea non è iniziata, non è possibile. Qui si perde solo tempo.”

Lotito ha provato così a calmare ADL: “Aurelio cosa c’è? Ora proviamo a sistemare tutto.” Ma così facendo, ha stizzito ancor di più De Laurentis che lo ha accusato per i suoi modi da padre-padrone di fare “politica” in Lega. Poi il presidente partenopeo ha cambiato preda ed ha accusato Casini di seguire troppo il presidente della Lazio. Dopo poco il presidente De Laurentis ha lasciato l’assemblea e con lui anche altri sei club.

A causa di questo siparietto non molto simpatico, l’assemblea di Lega è stata rinviata al 5 Dicembre. Tra i primi punti del giorno c’era quello dell’elezione del consigliere al posto di Tommaso Giulini. In Lega c’erano 12 club, il numero minimo per far si che l’assemblea fosse legale è 11, quindi nel caso si sarebbe potuto procedere, però per evitare ulteriori malcontenti si è deciso di comune accordo di rinviarla.

Non è la prima volta che Aurelio De Laurentis si rende partecipe di litigi. Il padron azzurro però a Radio Kiss Kiss ha ammesso il suo errore e si è scusato pubblicamente riconoscendo di essere stato inappropriato e poco educato.