martedì, Luglio 16, 2024
HomeAttualitàLIVREA: fuori ora "IL CANTO DEL VILLAGGIO (ATTO I)"

LIVREA: fuori ora “IL CANTO DEL VILLAGGIO (ATTO I)”

Il Canto Del Villaggio (Atto I) è il primo capitolo della nuova trilogia di Livrea, disponibile dal 24 marzo in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming digitale, distribuito da Believe.

Anticipato dal singolo Katábasis, Il Canto Del Villaggio (Atto I) è il primo capitolo di una storia raccontata in tre atti che traccia il percorso verso la liberazione dai demoni che circondano ed ossessionano Livrea.
I quattro brani che compongono il primo atto rappresentano una riflessione introspettiva che cela una disperata richiesta d’aiuto, mentre chi canta è risucchiata in un vortice sempre più opprimente da cui ci si può salvare soltanto tramite un processo purificatorio. L’atmosfera notturna, le luci soffuse e l’assenza di punti di rifermento diventano la cornice in cui è ambientata la nostra storia, un luogo di mistero e paura dove Livrea incontra anime sperdute e spiriti sconosciuti, nuovi compagni del viaggio verso lo stadio liberatorio desiderato fin dal principio: “canto per liberarmi dai demoni” è il mantra che la giovane cantautrice ripete mentre la notte si fa sempre più buia e le ombre che la popolano danzano balli sfrenati in uno stato di estasi, un tripudio di misticità e ritualità esaltato dai synth, dai riverberi e dagli arpeggi prodotti da Nubula.

Per sottolineare l’unicità dei brani de Il Canto Del Villaggio, ad ognuno di essi è stato assegnato un personaggio inventato che ne rispecchia le caratteristiche, raccontato attraverso scatti e visual ambientati in un paesaggio rurale e surreale al tempo stesso, con costumi e maschere appartenenti al mito e alla tradizione, in uno spazio dimenticato e immaginifico.

livrea

Livrea è una giovane cantautrice figlia degli anni 2000, influenzata musicalmente dalle grandi cantanti jazz e dall’R&B anni ‘90. Livrea è sinonimo di copertura, corazza, abito, metamorfosi.
Attraverso la propria musica, Livrea aspira ad aprire portali, scoprire nuove dimensioni sospese in scenari onirici e surreali ma aperti a chiunque abbia voglia di lasciarsi trasportare. Le arti visive e il cinema sono pozzi di ispirazione per l’artista, laureata in Arti Visive all’Università Iuav di Venezia, che crede fortemente nell’ibridazione delle discipline creative in funzione ad una restituzione completa della propria visione artistica. Il progetto solista è supportato dal collettivo Zona Neutrale fondato da Francesco Mameli (artist manager), Antonio Citarella alias Nubula (producer) e dalla stessa Livrea nella primavera 2021, in concomitanza all’uscita del suo primo EP Luna Calante.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME