Lockdown in Inghilterra, possibile prolungamento fino all’estate

0
Lockdown in Inghilterra
Londra, Fonte Pixnio

La situazione in Inghilterra è sempre più catastrofica, tanto da necessitare un lockdown prolungato. Per ora fino a metà febbraio, ma non è assolutamente esclusa un’ulteriore proroga.

BORIS JOHNSON SUL LOCKDOWN – Riguardo la situazione attuale, Boris Johnson ribadisce ulteriormente che il lockdown in Inghilterra era ed è tuttora una necessità che va rispettata. Inoltre, appunto, non sembra escludere la possibilità che possa prolungarsi ulteriormente, addirittura fino all’estate prossima. Tuttavia si tratta di una considerazione molto ipotetica. Una considerazione emessa nelle circostanze di una visita nei dintorni di Manchester e in parte “estirpata” dai giornalisti presenti. Infatti il Primo ministro considera sia comunque troppo presto anche solo parlarne.

LE CAUSE DELLA VARIANTE INGLESE – Intanto nel Regno Unito i numeri continuano ad aumentare. Infatti i contagi registrati negli ultimi 2 giorni rappresentano un nuovo record di decessi giornalieri. Circa 1820, a fronte dei 1610 di martedì 19 gennaio. Per quanto riguarda i casi positivi invece i numeri sono ugualmente allarmanti. Intorno ai 39 mila su 580 mila tamponi effettuati.

Il tutto è da attribuire ovviamente ad una delle varianti più aggressive del COVID-19, quella definita inglese appunto. Una mutazione tanto pericolosa quanto misteriosa. Questo perché sono ancora necessari ulteriori studi per capire meglio come contrattaccare. Nel frattempo però i casi e le vittime si moltiplicano con una facilità preoccupante.

In tal senso Johnson definisce ormai il virus non più mortale bensì «più contagioso», causando una forte impennata di pazienti ricoverati. Tanto da mettere in crisi il sistema sanitario. Un periodo particolarmente difficile con positivi e morti destinati purtroppo, come dice Johnson stesso, «ad aumentare». Infatti conclude affermando che: «Non ci sono dubbi che abbiamo altre settimane dure di fronte».