Lokomotiv Mosca, Samokhvalov muore a 22 anni: infarto mentre si allenava a casa

0
Fonte: Wiki. Foto Google immagini contrassegnate per essere riutilizzate.

Il mondo del calcio piange la morte di Innokentiy Samokhvalov, difensore 22enne della Lokomotiv di Mosca. Ad annunciare il suo decesso, proprio il club russo: “Si è sentito male durante una sessione di allenamento individuale. Le circostanze verranno chiarite“.

Il giocatore, al momento della morte, si trovava in casa. Si stava allenando presso la sua dimora per rimanere in forma in vista dello stop alle sessioni di allenamento per il Coronavirus. Anche in Russia, infatti, è stato disposto l’isolamento domiciliare per far fronte alla pandemia del Covid-19 e, proprio questo fatto, potrebbe essere stato fatale al calciatore.

Mentre si stava allenando da solo in casa, infatti, un infarto se l’è portato via. Samokhbalov ancora non era riuscito ad esordire con la prima squadra della Lokomotiv Mosca dopo esservi arrivato nel 2015.

Fino a questo momento, il giocatore aveva militato nel Kazanza, squadra B della Lokomotiv. Questa gioca in terza divisione russa.

Era un uomo gentile e comprensivo, un buon amico. E’ un grande dolore per la nostra famiglia”, ha aggiunto il Lokomotiv Mosca. Il suo allenatore nel Kazanka, Alexandre Grichine, ha svelato a R-Sport che il giocatore è morto per un “arresto cardiaco“, conclude la nota ufficiale del club.