Lomu: muore a 40 anni la leggenda del rugby moderno

0

Muore a quarant’anni Jonah Lomu, la star degli All Blacks, la leggenda del rugby moderno, almeno quello degli ultimi vent’anni. La causa? La solita malattia ai reni, che lo perseguitava ormai da anni, quegli stessi reni che l’anno costretto ad un ritiro anticipato dal rugby giocato nel 2002. Evidentemente, però, questo non è bastato a salvarlo…

Sono passate soltanto poche settimane dai mondiali di rugby di Inghilterra 2015: Lomu era lì in tribuna a fare il tifo, unica chance che aveva di essere il più vicino possibile allo sport della sua vita, quella di stare a guardare dagli spalti. Eppure Jonah Lomu era sempre inquadrato ed intervistato, forse più dei protagonisti in gara, causa la sua grandissima fama dovuta agli anni trascorsi nei suoi All Blacks. Ai mondiali sembrava così in forma, così sorridente, quasi come a voler mascherare al meglio l’imminente tragico epilogo che lo avrebbe visto vittima nelle settimane successive.
Morto mercoledì mattina in Nuova Zelanda ad Auckland, piena notte per l’Europa. A diffondere la notizia della sua morte è stato l’ex medico degli All Black John Mayhew. La star era tornata la sera prima della fine dal Regno Unito, dove aveva trascorso una breve vacanza con la famiglia. Dai social le ultime tracce arrivano sabato, per quanto riguarda Facebook, col suo ultimo post di solidarietà per le stragi in Francia, lunedì in serata invece per Twitter.

Soffriva di una rara malattia, la sindrome nefrosica, la quale lo obbligò a mettere fine anticipatamente alla propria carriera da giocatore nel 2002, mentre il trapianto arrivo solo due anni dopo, nel 2004. Da ormai 11 anni Jonah Lomu era in dialisi, ma pareva che le sue condizioni da allora fossero stabili. A lutto tutto il mondo dello sport oggi, non solo quello del rugby, poiché di giocatori così se ne son visti pochi. Un colosso potentissimo, alto 196 centimetri, pesante 119 chili, un treno in corsa con la palla al braccio, uomo dai 100 metri in 10’8”, una stella in tutto il mondo ancora oggi a 13 anni dal suo ritiro.
Un uomo di stragrande fama non solo quando il suo nome è stato affiancato allo sport, grazie ai suoi importanti record, ma anche a livello pubblicitario: tantissime le partnership, le collaborazioni come testimonial di aziende, dagli alimentari ai videogiochi, il suo nome è stato davvero dappertutto. Una grossa portanza mediatica, quindi, dentro e fuori dal campo di gioco. Con Jonah Lomu oggi si è spento il rugby!