Lorenzo Insigne potrebbe restare fuori contro il Leicester, ma non solo…

0
Lorenzo Insigne
Lorenzo Insigne fonte foto: Di Photo by Clément Bucco-LechatCropped by Danyele - Original photo, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=57130396

Giovedì sera il Napoli farà il suo esordio in Europa League affrontando il Leicester al King Power Stadium. Spalletti arriva a questa gara dopo aver conquistato ben nove punti nelle prime tre partite di Serie A grazie anche al successo casalingo contro la Juventus di sabato scorso. Risoltasi la questione dei calciatori che non dovranno più osservare la quarantena, l’unico ostacolo rimane quello della presenza di Lorenzo Insigne che è ancora in dubbio.

L’edizione di ieri del Corriere dello Sport evidenziava come la botta presa contro la Juventus potrebbe causargli ulteriori problemi: “Una botta fa male, a caldo ancor di più, poi vanno verificati gli sviluppi: evoluzioni del caso, nessuno, se non la speranza che in fin dei conti il dolore è cominciato a sparire e varrà la pena di aspettare che gli accertamenti aiutino a scegliere se poter osare oppure no”.

Stamattina, la Gazzetta dello Sport, invece, sottolinea come il capitano azzurro ha saltato l’allenamento di ieri e ha svolto solamente lavoro in palestra individualmente. La diagnosi è quella di una contusione al ginocchio che ha portato i medici a preferire tenerlo a riposo con il placet di Spalletti.

In particolare, c’è da evitare che Insigne possa essere coinvolto in contrasti che potrebbero peggiorare la situazione. In mattinata ci saranno le prove definitive per capire quali sono le sue condizioni, ma allo stato attuale delle cose è molto probabile che Lorenzo Insigne non parteciperà alla trasferta inglese.

Anzi, addirittura bisognerà valutarlo nei prossimi giorni per capire se sarà il caso di portarlo a Udine. Il Napoli sarà impegnato in campionato lunedì sera nel Monday Night contro l’Udinese per poi giocare nel turno infrasettimanale di giovedì contro la Sampdoria a Marassi. In vista di queste partite così ravvicinate e delicate, resta quindi imprescindibile centellinare Insigne specie nelle sue condizioni non proprio ottimali.