Louis Ck accusato di molestie: “Provo rimorso per le mie azioni”

0
Louis Ck, Fonte Foto: Google
Louis Ck, Fonte Foto: Google

Louis CK travolto dalla scandalo. Cinque donne lo accusano di molestie. Dopo Weinstein, Toback, Westwick e Spacey, una nuova inchiesta del New York Times punta l’obiettivo contro il famoso comico americano. L’accusa è di comportamenti sessuali inappropriati.

Louis C.K. è un comico, sceneggiatore, attore, produttore televisivo e regista. Insomma, un tuttofare del mondo dello spettacolo Hollywoodiano. Anche lui, è finito nel mirino delle accuse per molestie sessuali.

A darne l’annuncio è il New York Times. Il giornale in una nuova inchiesta ha raccolto le testimonianze di cinque donne. Le illazioni contro il produttore non sono una novità.

Da anni su di lui c’era delle dicerie, ma quelle voci erano come mosche bianche in mezzo a tante mosche nere.

Ma il tempo della verità sembra arrivare anche per Louis. Le comiche Dana Min Goodman e Julia Wolov hanno rivelato al quotidiano newyorchese che nel 2002 l’attore le invitò nella sua camera d’hotel, durante il Comedy Arts Festival di Aspen, Colorado.

E non appena furono nella stanza, gli chiese se poteva tirare fuori il suo pene. Le donne all’inizio pensarono si trattasse di un episodio divertente. Ma non era così. CK si sarebbe masturbato davanti a loro, senza il loro consenso sfruttando la sua posizione.

Nel 2003, la protagonista fu Abby Schachner. La donna lo chiamò per invitarlo a uno dei suoi spettacoli, e durante la conversazione telefonica lo sentì masturbarsi mentre parlavano. 

Un’altra comica, Rebecca Corry, ha dichiarato che nel 2005 lavorò con lui a un episodio pilota di una serie, e in un quell’occasione CK le chiese se avesse potuto masturbarsi davanti a lei. 

Una delle donne ha chiesto al giornale di rimanere anonima. La sua esperienza risale alla fine degli anni ’90, quando lei aveva poco più di vent’anni. Andò a trovare il comico nel suo ufficio. Lì lui le chiese di potersi masturbare davanti a lei: “Non sapevo come dire di no, ha abusato del suo potere”, racconta la donna.

L’uomo ha ammesso le accuse. “Le storie che raccontano sono vere. Sul momento ho pensato che non facessi nulla di male perché chiedevo sempre prima.

“…ma quello che ho imparato più tardi nella mia vita, troppo tardi, è che quando hai potere, se chiedi a qualcuno di guardare il tuo sesso quella non è una domanda. “

L’attore comico in un comunicato di scuse inviato ai media, ha detto: “Per loro era una situazione difficile. Il potere che avevo su queste donne era che mi ammiravano, e me ne sono servito in modo irresponsabile.”

Infine, ha aggiunto:Provo rimorso per le mie azioni. Ho avuto una lunga e fortunata carriera, ho potuto dire tutto quello che volevo. Ora farò un passo indietro e mi prenderò il tempo per ascoltare”, ha concluso, annunciando la sua dipartita.