Lourdes Maria Ciccone, icona ribelle della bellezza

0

Trascuratezza estetica al punto di rendere visibili anche i peli sotto le ascelle, è quanto più caratterizza Lourdes Maria Ciccone. Tuttavia non è niente rispetto a come si è presentata al New York Fashion Week. Vediamo insieme come la dolce figlia di Madonna sia diventata una delle star che più fa parlare di sé.

LE ORIGINI DEL NOME – Lourdes Maria Ciccone, chiamata più comunemente Lola, è come già anticipato la primogenita dell’icona pop Madonna Louise Veronica Ciccone e del suo ex personal trainer e marito, Carlos Leon. Perché un nome così lungo e complicato? Semplicemente come conseguenza di un viaggio proprio nella località di Lourdes da parte della cantante, durante un periodo di forte ricerca spirituale. Fin da quando era piccola, la madre di Lola desiderava un grande futuro per la figlia. Il risultato di questo sono studi approfonditi dell’arte, prima alla Schools of Art di New York e dopo la stessa università di Madonna nel Michigan. La giovane Lola cresce a Londra in compagnia di questo fruttuoso bagaglio culturale e piano piano si trasforma in una vera e propria ribelle.

NEW YORK FASHION WEEK 2018 – Dopo aver pubblicamente esposto quello che la parola bellezza significa per lei (naturalezza e quindi estetica trascurabile come dicevamo prima), nel 2018 colpisce ancora, ma stavolta in grande stile. In occasione del New York Fashion Week si presenta con un jeans strappato in ogni parte e curiose piume verdi tra i capelli. La sua bellezza colpisce il pubblico ma non solo quest’ultima, perché Lola sfila senza essersi depilata! Qualcosa di mai visto prima d’ora ma che simbolizza perfettamente la sua teoria. La bellezza può affrancarsi di un estetica curata nei minimi dettagli. Sotto potete trovare una foto di Lola bambina e una di lei adulta.

Lourdes Maria Ciccone, Fonte profilo ufficiale Facebook
Lourdes Maria Ciccone, Fonte profilo ufficiale Facebook