Lowes vola in pole al Mugello. Prima fila anche per Rabat

0

Sorprese anche in Moto2 dove Lowes ha smentito tutti i pronostici fatti poco prima del via delle qualifiche al Mugello.

Luthi si è imposto subito al comando con Zarco in terza posizione e Lowes in quinta.

Con lo scorrere dei minuti Lowes non ha esitato a rimontare di qualche posizione come Rabat che non ha aspettato molto per risalire dalle retrovie.

È partito in modo meno incisivo invece Simone Corsi che è rimasto a ridosso della top10.

Zarco poi è stato rilegato poi in nona posizione mentre Lowes e Rabat si sono portati alle spalle di Luthi che nel frattempo ha imposto il suo ritmo martellando giri veloci.

Grande miglioramento anche per Alex Màrquez, che è entrato in top10 così come Pons e Salom mentre per Mulhauser va segnalata una caduta fortunatamente senza conseguenze.

Rabat si porta in pole provvisoria quando Lowes è protagonista di una caduta dove la moto rimane abbastanza ammaccata: con una corsa a perdifiato, Sam, riporta ai box la moto e i suoi meccanici lottano contro il tempo per rimandare in pista il pilota.

Con grande sorpresa di tutti, a scalzare Rabat dalla pole, è Aegerter che in queste prime cinque gare è sempre stato un fantasma rispetto alle prestazioni eccellenti dell’anno scorso.

Le qualifiche scorrono senza troppe emozioni fino al rientro in pista di Lowes che infiamma la pista strappando la pole dalle mani di Rabat e dei rivali.

Con la prima piazza ipotecata Rabat corre ai ripari quando viene scalzato anche da Luthi dalla prima fila: con un giro quasi perfetto Tito riesce a salvare la prima fila proprio per un pelo.

Nel finale riesce a migliorarsi anche Salom in quinta posizione davanti a Zarco.

Prima fila quindi per Lowes in pole davanti ad Aegerter e Rabat.

Corsi partirà dalla terza fila mentre Baldassarri scatterà dalla sedicesima casella.

Pasini e Morbidelli partriranno dalla diciottesima e dalla ventunesima posizione.