L’uccisione di Mirko Farci: Claudio Marchisio dice la sua e si sfoga sui social per come è stata trattata la vicenda

0
Fonte web

Qualche giorno fa l’Italia ha vissuto l’ennesima tragedia. Il giovane 19enne Mirko Farci, ha perso la vita per difendere la sua mamma da un’aggressione domestica. La vicenda si è svolta nel giro di pochi minuti, ma ha distrutto un’intera famiglia. A Tortolì, in Sardegna, luogo in cui viveva il giovane con la madre, ha fatto irruzione l’ex compagno della donna che le ha dato ben 17 coltellate. Il giovane Mirko, per difendere la mamma, le si è messo davanti, facendole da scudo. Proprio per questo l’uomo gli si è accanito contro, uccidendolo. E’ poi scappato, ma è stato arrestato qualche ora dopo.

LA RICHIESTA DELLA MEDAGLIA AL VALORE CIVILE PER MIRKO FARCI – Il presidente della regione Sardegna, Christian Solinas, ha scritto al presidente della Reppubblica Sergio Mattarella, per proporgli di dare la medaglia al valore civile a questo ragazzo. Quest’ultimo ha infatti avuto molto coraggio, sacrificando la sua vita per difendere la madre.

La donna, il cui nome è Poala Piras, attualmente è  in prognosi riservata. Secondo quanto è emerso nelle ultime ore, aveva già denunciato l’uomo, il quale era stato arrestato per maltrattamenti. Inoltre gli era vietato avvicinarsi all’abitazione. Nella vicenda è intervenuto anche l’ex calciatore Claudio Marchisio, il quale con un lungo sfogo sui social ha fatto notare come l’attenzione mediatica si sia incentrata su altro, piuttosto che sulla vicenda in sé.

LO SFOGO DI MARCHISIO, LE SUE PAROLE SUI SOCIAL – Claudio Marchisio, ex centrocampista della Juventus, squadra per la quale tifava Mirko, ha deciso di scrivere un lungo sfogo sui social, inerente proprio alla vicenda accaduta qualche giorno fa. Ha innanzitutto fatto notare come le denunce della donna siano servite a ben poco, sottolineando il fatto che non hanno impedito all’uomo di farle comunque del male.

Poi si è rivolto contro l’opinione pubblica che anziché focalizzarsi sulla vicenda, sulla sua gravità e sulla tragedia che ha colpito la famiglia, ha preferito concentrarsi sulla nazionalità dell’uomo, che è pakistano. Le parole dell’ex sportivo sono infatti state: Davvero di fronte al suo coraggio l’unica discussione che nasce è legata all’origine della feccia umana che lo ha ucciso?”. 

Ha voluto infatti sottolineare il fatto che la nazionalità in questo caso c’entra ben poco, in quanto sarebbe stato comunque colpevole di un delitto anche se fosse stato italiano. Ha poi voluto aggiungere delle parole per Mirko, scagliandosi contro le istituzioni: ”Un Paese che non si ferma a rendere onore a Mirko Farci è un Paese che ha perso completamente la rotta”. Per vedere il suo post su Facebook clicca qui.