Luce che entra dalle “Finestre intelligenti”

0
smart windows

Le “Finestre intelligenti” sono il prodotto di un’ innovazione tutta italiana. Nascono da un progetto curato dal professore Aldo di Carlo dell’Università Tor Vergata di Roma insieme all’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. Un passo in avanti verso un futuro migliore è stato compiuto partendo dalla tutela dell’ambiente e dalla riduzione dello spreco. finestre-intelligenti

L’idea del progetto è semplicissima e ci si domanda come mai non sia venuta in mente prima; creare energia ed utilizzarla. Ciò è possibile attraverso le finestre intelligenti che se si riflette bene sono rappresentano uno degli elementi più facili da dove far attivare dei pannelli solari creati in platino e in grafene. L’uso di suddetti materiali è, in questo momento storico, al centro dei principi messi in atto dalle enormi, diverse, ampie e varie ricerche attuate in tutta Europa che ha deciso di investirci su, circa un miliardo di euro. Questi investimenti onerosi giungono dal programma comune “Graphene Flagship”.

finestre intelligenti

La voglia e la curiosità di far svolgere ai pannelli una duplice funzione ha fatto in modo di dimezzare i reali costi di produzione che, essendo molto superiori, ammontavano a dieci volte di più dell’ attuale prezzo. Quest’ affermazione viene pronunciata dagli stessi programmatori e sviluppatori. Altri progetti simili esistono come ad esempio possiamo citare le “smart windows” ma non a questo livello e non con tali risultati che sono, oltretutto, provati sul campo. Talmente è rilevante l’importanza delle nostrane finestre intelligenti che gli ideatori, anche e soprattutto per promuoverla, sono stati invitati a presentare l’intuizione divenuta realtà, con un grande successo sul mercato apposito, durante la trasmissione televisiva della Rai, sul primo canale, “Uno Mattina” condotta dai giornalisti Franco Di Mare e Francesca Fialdini. Bell’ idea, questa, che incentiva tutti i giovani a dedicarsi allo studio delle nuove risorse e tecnologie. In questo modo, la tutela ambientale non sarà solo un sogno irraggiungibile.

Uno mattina