ESCLUSIVA-Luigi Monaci:”Il mio futuro è incerto per molteplici ragioni, ma ho le idee piuttosto chiare! “

0
Luigi Monaci
Luigi Monaci

In esclusiva per Dailynews24 il modello e Freelance Digital Marketer  Luigi Monaci

Ci racconti chi è Luigi Monaci
Ciao, ho 27 anni e sono nato a Pomigliano d’Arco, nella provincia di Napoli. Ancora giovanissimo, mi trasferii con la mia famiglia nella provincia di Modena per ragioni economiche. A Vignola, ridente cittadina emiliana ho trascorso gli anni delle scuole superiori e poi mi decisi a trasferirmi a Bologna per l’Università e per lavoro. Lavoro infatti da 7 anni come modello professionista, ho due lauree in Economia e lavoro attualmente come Freelance Digital Marketer per i miei clienti.

Chi o che cosa l’ha spinta ad intraprendere la carriera di modello?
E’ iniziato per gioco tanti anni fa, lavoravo per una nota casa di telefonia italiana come promoter in strada, e un bel giorno attirai l’attenzione di un fotografo che mi propose di posare.
“Perché non provare!?” mi dissi, da li non mi sono più fermato!

Anche se, a dirla tutta, i presupposti per iniziare questo percorso si presentarono quando avevo all’incirca 10-11 anni, quando i miei genitori mandarono alcune mie foto alla redazione del Postal Market che li ricontattò chiedendo di vedermi dal vivo a Milano.. Ma a causa di impossibilità economiche, all’epoca, diciamo che non era proprio possibile spostarsi.

Tra tutti i marchi con cui ha collaborato, con quale le piacerebbe collaborare di nuovo?
Dall’inizio di questo percorso, ho lavorato per diversi marchi, posso dire di essere molto affezionato a La Perla, famoso e storico brand italiano per cui lavoro da quasi 3 anni.
Il concetto di “Made in Italy” mi sta molto a cuore, per questo motivo mi piacerebbe poter ricollaborare con brand come Tod’s, azienda straordinaria con storia centennale, che si contraddistingue per un equilibrato mix di tradizione italiana, innovazione ed alta qualità garantita da una componente manuale artigianale che rappresenta un vero e proprio marchio di fabbrica.

Lei oltre ad essere un modello, ha anche ottenuto due lauree in Economia e Marketing. Cosa l’ha spinta a laurearsi in Economia?
Premetto, fin da giovanissimo mi sono abituato a non accontentarmi mai e a spingermi sempre oltre! Per questo motivo ho sempre lavorato, fin dai 16 anni e facendo praticamente qualsiasi cosa: operaio in fabbrica durante l’estate, cameriere e barman, ripetizioni private a studenti più giovani, ecc.. Inoltre, sono sempre stato ben conscio che la carriera nella moda non poteva rappresentare la totalità del mio futuro, proprio perché prima di tutto il Fashion non è più quello degli anni ‘80/’90, anni in cui un modello poteva davvero pensare di camparci a vita e vivere di rendita.

Finite le superiori, un Istituto Tecnico Informatico, decisi di fare domanda di iscrizione all’Università di Bologna e buttarmi nell’Economia insieme ad un caro amico che poi venne a mancare a metà della laurea cosa che da un lato mi distrusse nel profondo, ma dall’altra parte mi diede la forza necessaria per concludere questo primo percorso di studi nonostante le difficoltà comportate da materie prettamente economiche per me che uscivo da un informatico, e dal lavoro che restava una costante delle mie giornate (per me era fondamentale essere indipendente economicamente!).
Chiusa la prima Laurea Triennale in Economia & Marketing, decisi di arricchire il mio cv con una Laurea Magistrale insegnata completamente in lingua inglese, e buttarmi nel mondo del lavoro con questi tanto voluti “pezzi di carta”, per inseguire il mio vero sogno: lavorare nel Marketing e curare la comunicazione delle aziende.
Lei ha aperto il blog HEpointofview. Che cos’è e com’è nata l’idea?
Il nome “HEpointofview”, ispirato in parte dal corso di laurea magistrale a cui ero iscritto (“Health Economics and Management”), tradotto sta per “Il punto di vista dell’Economista Sanitario”. Si tratta di un piccolo progetto creato con una persona a me cara, un collega universitario e soprattutto un amico con cui ho condiviso dei bei momenti caratterizzati da ansie per il futuro e una marea di sogni nel cassetto. Con Nicola abbiamo creato questo spazio nel web in cui si parla di Sanità, Lifestyle e tanto altro, ma con il nostro punto di vista, quello appunto di due Economisti Sanitari. I nostri articoli spaziano da news sulla Sanità del nostro Bel Paese, passando per tematiche di una certa rilevanza (come il “Virus Zika”), fino ad arrivare ad aspetti più “leggeri” che riguardano prettamente Lifestyle: alimentazione, sport, e qualità della vita.

Quali sono le sue passioni?
Il Marketing è la mia passione, quello che ho prima studiato e poi imparato ad applicare nel mondo del lavoro (e vasto mondo che tutt’oggi continuo a studiare per ampliare le mie competenze).
Un’altra mia passione riguarda i viaggi, viaggiare mi fa sentire libero ma soprattutto vivo! Sogno di vedere l’Aurora Boreale, come attraversare gli Stati Uniti dalla East alla West Coast e visitare l’Africa.
Praticare sport è un hobby ma soprattutto una esigenza per infinte ragioni, ho inoltre una chitarra acustica amplificabile purtroppo abbandonata a causa del poco tempo a disposizione ma che spero di riprendere presto in mano per continuare il mio apprendimento da autodidatta.
Ascolto una infinità di musica! Tutto il giorno e tutti i giorni, spaziando dal rock alla musica classica. Sono fermamente convinto che i soldi meglio spesi sono quelli destinati ai concerti dal vivo, al pari dei viaggi e delle belle mangiate fuori in compagnia!
Infine, lavoro come barman, attività diventata un vero hobby che mi permette di stare a contatto con una infinità di persone.

Che rapporto ha con i social network?
Il mondo digital è parte integrante della mia quotidianità!
Non solo ci lavoro dal punto di vista del Marketing per clienti che seguo come Freelance Digital Marketer, ma utilizzo i Social Network come canali comunicativi privati in cui pubblicizzare quello che riguarda il mio lavoro nel mondo della moda e come una sorta di diario in cui mostrare alcuni aspetti privati della mia vita privata e ovviamente i miei viaggi.

Una domanda che tutte le sue fan si chiedono. E’ Single? Quali caratteristiche dovrebbe avere la sua donna ideale?
Non sono single oramai da quasi 3 anni!

La mia donna ideale? Onestamente, non ho una lista di caratteristiche fisiche che disegnerebbero la figura della mia donna “ideale”.
Sicuramente posso dirti che guardo molto il viso e in particolare gli occhi di una donna. Se poi ha un bel sorriso contagioso, allora ci siamo!
Ma ovviamente non basta, per andare oltre alla prima occhiata, deve sapermi far ridere, deve incuriosirmi, essere di mente aperta e soprattutto deve esser capace di ascoltare un chiacchierone come me.

Quali sono i suoi progetti futuri?
Il mio futuro è incerto per molteplici ragioni, ma ho le idee piuttosto chiare!
Sicuramente voglio continuare a lavorare nel mondo della moda, ovviamente finché il corpo (e il mercato) me lo consentirà.
Inoltre, voglio continuare a crescere dal punto di vista professionale nel Marketing, e fare carriera come consulente freelance!
Ecco, proprio questo è quello che sogno: lavorare per i miei clienti da remoto, da qualsiasi luogo nel mondo, semplicemente con il mio portatile e accanto una bella tazza piena di caffè espresso e con le cuffie nelle orecchie.

Gallery Luigi Monaci