Lutto nel mondo del calcio, a 46 anni scompare Francesc Arnau portiere di Barcellona e Malaga

Morto il dirigente del Real Oviedo, Francesc Arnau. Ex portiere di Barcellona e Malaga si spegne a 46 anni in circostanza ancora oscure.

0
arnau
Francesc Arnau, ex portiere di Barcellona e Malaga. Foto Wikimedia Commons

Giorno di cordoglio quello di ieri nello scintillante mondo del calcio. All’età di soli 46 anni (compiuti lo scorso marzo) muore Francesc Arnau, direttore sportivo del Real Oviedo. Lo spagnolo aveva esordito come portiere a 22 anni col Barcellona di Louis Van Gaal. Una squadra che già allora poteva vantare campioni quali: Kluivert, i fratelli De Boer, Luis Figo, Pep Guardiola e uno Xavi allora appena diciannovenne.

Con i blaugrana, Arnau vinse  due volte la Liga e una Copa del Rey, la Supercoppa di Spagna, la Coppa delle Coppe e la Supercoppa Europea. Nel 2002 il passaggio al Malaga con cui vinse l’Intertoto nello stesso anno.

Il Real Oviedo, attraverso un comunicato diffuso via Twitter, ha così voluto esternare il dolore per la prematura scomparsa del proprio dirigente:

“Il nostro direttore sportivo è venuto a mancare, siamo profondamente dispiaciuti per la sua perdita e accompagniamo la sua famiglia in questo momento difficile. Riposa in pace”.

Il club ha chiesto alla federazione spagnola di poter posticipare il match di domenica contro il Mirandes per stringersi attorno alla famiglia di Arnau nei giorni del suo funerale.

Eppure sulla tragedia rimane il più stretto riserbo sulle circostanze della morte. C’è chi, come il quotidiano sportivo “El Mundo Deportivo”, non esclude tra le cause della dipartita anche il suicidio spiegando che il caso resta ammantato di mistero e che gli investigatori stiano tenendo aperte tutte le possibili piste.