Lutto nel mondo dello sport italiano: deceduti Fabio Lombini e Gioele Rossetti

0
Fonte: Wikipedia. Foto di Google immagini contrassegnate per essere riutilizzate.

Cose che non dovrebbero mai succedere. Condoglianze alle famiglie“, questo il messaggio di cordoglio di Filippo Magnini sulla pagina della Federazione Italiana Nuoto dopo aver appreso della tragica scomparsa di Fabio Lombini e Gioele Rossetti.

Nella giornata di ieri un tragico lutto ha sconvolto il mondo dello sport italiano ed in particolare il nuoto. Un aereo ultraleggero, infatti, è precipitato subito dopo il decollo e, tra le persone a bordo, vi erano proprio Fabio e Gioele, entrambi giovani nuotatori di 22 e 23 anni.

Il presidente della Federnuoto, Paolo Barelli, li ricorda così: “Fabio era arrivato a Ostia da tre giorni per allenarsi e aveva una giornata libera dagli allenamenti, il suo sogno era la convocazione per i prossimi Giochi di Tokyo. Gioele era un pilota esperto anche se giovane. Sono sconvolto. Fabio era uscito presto, verso le 8. Lombini era un atleta dotato, Rossetti lo conoscevo da quando era piccolo: intelligente, gioviale, simpatico con tutti, impegnato nello sport e nello studio, anche lui in scienze motorie. La sua passione per gli aerei era nota a tutti e mi risulta che avesse brevetti e molte ore di volo, seppur così giovane“.

Dell’iniziativa di Fabio di andare con Gioele a volare non erano a conoscenza al centro federale. Fabio, lasciando il centro di buon mattino, ha avvisato la direzione che non sarebbe tornato per pranzo. E purtroppo non tornerà più. Il dramma sconvolge tutti noi, siamo senza parole“.

Un vero e proprio dramma per il mondo sportivo italiano. Secondo le ultime indiscrezioni, alla guida del velivolo vi era proprio Gioele Rossetti