“Ma cosa stai combinando?”, ADL-Ancelotti, scattano le prime scintille?

0

Fino a questo momento, poche sono le note positive in casa SSC Napoli. Dopo aver iniziato la stagione con un buon entusiasmo, tra i tifosi azzurri sta salendo un malumore dovuto alle prestazioni non proprio esaltanti da parte della squadra ed una condizione dei giocatori davvero deludente.

L’ultima partita, quella contro il Genk, inoltre, ha evidenziato i limiti dell’attacco azzurro, con Milik e Lozano che non sono riusciti a mettere la palla in rete. In particolare, l’attaccante messicano non è riuscito mai ad essere pericoloso. Secondo gli esperti, il motivo di tali prestazioni è la nuova posizione in campo di Lozano.

Carlo Ancelotti, infatti, ritiene il giocatore adatto per la posizione centrale dell’attacco. Durante le prime partite, però, si sono riscontrati tutti i limiti dell’acquisto costato quasi 50 milioni di euro.

Della gestione Hirving Lozano non sembra molto soddisfatto neanche Aurelio De Laurentiis. Il presidente azzurro, infatti, si aspettava un altro rendimento dal calciatore richiesto espressamente da Carlo Ancelotti e diventato il giocatore più costoso di sempre della storia della SSC Napoli.

Tra il mister e il presidente vi potrebbero essere state già delle frizioni dovute proprio alle prestazioni dell’attaccante messicano. La posizione da attaccante centrale, infatti, non convince neanche il numero uno partenopeo. Quando è stato spostato sulla fascia contro il Genk in Champions League, infatti, si è iniziato a vedere qualcosa di importante. Carlo Ancelotti, però, rimane fermo sulle sue decisioni. In ogni caso, la squadra e il mister devono quanto prima cambiare passo prima che il presidente Aurelio De Laurentiis possa prendere qualche decisione azzardata.