Mancini in conferenza stampa: “Marassi casa mia. Jovetic in Nazionale, ma è indisponibile”

0

Ritornare sulla retta via intrapresa ad inizio stagione. E’ l’obiettivo dell’Inter di Mancini, reduce dalla brutta sconfitta interna con la Fiorentina e desiderosa di fare nuovamente la voce grossa al vertice del campionato. A Genova con la Sampdoria dell’ex Zenga non sarà facile. Uno che all’Inter ha lasciato ricordi a dir poco stupendi. Ne ha parlato lo stesso Mancini in conferenza stampa. Queste le parole di Roberto Mancini: “Parlate solo di questo in Italia, difesa a tre, a quattro. A volte non sapete nemmeno cosa vuol dire. I giocatori sono sempre 11 in campo, la squadra non perde per questo, ma perché gli avversari hanno fatto meglio, perché commette errori, perché doveva andare così. Non cambia niente giocare a tre o cinque. Ci sono cose che non incidono sulla partita, incidono gli errori di un giocatore. Con la Fiorentina sconfitta assurda, ma la squadra non ha problemi. Sono andato tante volte lì da avversario. la partita con la Samp è sempre speciale, sono stati anni importanti, mi fa piacere ritrovare Walter Zenga, era stato un compagno di tante battaglie, da avversari e compagni, sono felice che sia tornato. Jovetic è stato convocato in Nazionale perché è la prassi, si farà vedere. Non sono arrabbiato. Non essendo in grado di giocare non giocherà. Non c’è alcun tipo di problema. Non è in grado, altrimenti avrebbe giocato domani”. Mancini contro il suo glorioso passato. Amarcord!