Mancini torna a parlare dell’Inter: “Andavano fatte delle scelte, ho rifiutato il contratto, dovevo solo firmare”

0
Roberto Mancini, fonte By Roger Goraczniak - http://picasaweb.google.com/RogerGor1/LechManchester#5535830088474273362, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=15408212
Roberto Mancini, fonte By Roger Goraczniak - http://picasaweb.google.com/RogerGor1/LechManchester#5535830088474273362, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=15408212

La storia d’amore tra l’Inter e Roberto Mancini si è conclusa l’8 agosto scorso, giorno in cui sulla panchina dei nerazzurri arrivò Frank de Boer. Con l’olandese le cose non sono andate però come si sperava, la rosa non era adatta al tipo di gioco che il tecnico aveva in mente, il poco tempo a disposizione prima dell’inizio del campionato e l’esigenza di risultati sin dalle prime giornate hanno fatto si che la sua avventura si concludesse dopo soli tre mesi. Al posto di de Boer è arrivato Stefano Pioli, il tecnico ex Lazio ha ribaltato in poco tempo la situazione, portando i nerazzurri a ridosso del terzo posto, trovando continuità di gioco e risultati. Mancini, intervenuto ai microfoni di Deejay Football Club, è tornato a parlare del suo addio, svelando i motivi che portarono a tale scelta, ecco le parole:

 “Se l’Inter ha svoltato con il mio esonero? Scusate, io sono andato via ad agosto. Onestamente non c’erano più le condizioni per andare avanti, io ho ricevuto un’offerta dalla proprietà cinese ma c’erano alcune situazioni che non mi andavano bene visto che il tecnico è quello che ci deve mettere la faccia. La rosa era buona, mancava poco per lottare per il vertice ma per quanto mi riguarda andavano fatte delle scelte. Ho rifiutato il contratto che mi era stato proposto, dovevo solo firmarlo”.