Maradona: le frasi sulla sua tomba

0
diego-armando-maradona
Fonte: Wikimedia Commons

Diego Armando Maradona, icona e idolo di molti, è morto il 25 novembre 2020. Un uomo dai mille volti, una legenda del calcio ma non altrettanto nella vita privata che è stata travagliata dai rapporti con la cocaina, dalla tossicodipendenza e dai problemi con il fisco.

Intorno a lui si è creato un mito perché Maradona è stato il simbolo di un riscatto sociale e politico: un ragazzo originario di un quartiere povero di Buenos Aires che, ad appena 16 anni, esordiva nella prima divisione argentina e che è diventato il simbolo di quei napoletani che ce l’avevano fatta e che vincevano il loro primo scudetto nella stagione 1986/1987.

La sua morte ha fatto molto discutere sia per l’enorme seguito mediatico sia per l’inchiesta avviata riguardo la gestione del ricovero e del suo ritorno a casa. Non sono mancate polemiche da parte dei familiari, in particolare dall’ex fidanzata, Rocio Oliva, a cui è stato impedito di entrare nella camera ardente da parte delle figlie del calciatore.

Al di là delle difficili vicende personali e familiari, il calcio ha rappresentato una parentesi felice della vita di Diego ed è per questo che ha voluto dedicargli una frase incisa sulla sua tomba.

LA DEDICA

Il calcio per Maradona è stato tutto, lui stesso ha dichiarato che non avrebbe esitato a stoppare con il petto un pallone infangato anche se fosse stato vestito di bianco ad una festa di gala. Per questo non poteva mancare una dedica speciale sulla sua tomba.

Sulla sua tomba è presente l’incisione ”Grazie alla palla” che racchiude perfettamente tutto il significato di una vita difficile che ha vissuto grandi momenti di gloria grazie allo sport e ai tifosi.

É presente anche la frase ”Ci manchi” che rappresenta la dedica fatta da amici e parenti all’ex giocatore.