ESCLUSIVA – Marinai Simone: “La vittoria del gruppo”

0

Marinai in esclusiva: “Tutto è dedicato al nostro Matteo Valenti, ma che emozione alzare la Champions League”.

 

È stata la settimana del Viareggio che in pochi giorni ha trionfato nella Euro Winners, di fatto rompendo il dominio russo, e la Coppa Italia, la seconda della sua storia. Ad alzare i trofei ci ha pensato il leader indiscusso di questa squadra, capitan Simone Marianai, da sei anni al club toscano.  Marinai, che ha saltato la finale di Champions, ma si è rifatto in Coppa Italia, ci racconta cosa significa portare a Viareggio questi trofei, e lui ne ha vinti tanti di trofei nella sua carriera, cosa significa essere il leader di una squadra made in italy, anzi made in Viareggio e sui prossimi impegni stagionali.

 

Una settimana che resterà nella storia: Euro Winners e la Coppa Italia. Vi aspettavate un inizio di stagione cosi?

In Winners Cup con l’arrivo di Ozu sapevamo di essere più completi e volevamo fare bella figura senza porci obiettivi, ma sinceramente di vincere non me l’aspettavo, mentre in Coppa Italia (in cui si è aggiunto anche Francois) l’obiettivo era quello sapendo che comunque ci sarebbero state squadre molto forti.

Da capitano che emozioni ha provato ad alzare due trofei in poco tempo?

Le emozioni sono state indescrivibili ma diverse, non so spiegarle, la Winners perché era una vittoria storica ma mixata a una sofferenza incredibile stando fuori. La Coppa Italia perché si veniva da 2 settimane di battaglie ma non abbiamo mollato.

Marinai ricorda il suo amico
Marinai ricorda il suo amico

Sia la finale contro gli ucraini, che quella contro la Samb, sono state due vittorie in rimonta. Ci racconti brevemente queste due finali?

Entrambe  le finali sono mancati giocatori importanti, ma il gruppo è rimasto forte, consapevole della sua forza senza disunirsi e con l’attaccamento alla maglia che ci contraddistingue le abbiamo portate a casa.

Secondo te, una grande squadra come la vostra, che in questo periodo sta facendo meglio di Terracina e Milano due top italiane degli ultimi anni, quale può essere il vostro punto di forza?

La nostra forza è il gruppo da sempre, tutti viareggini di cuore a cui si sono uniti due fenomeni internazionali con grande umiltà e che non finiremo mai di ringraziare per questo.

In questo momento, forse anche per i colori, siete la Juventus del Beach Soccer. È d’accordo?

Riguardo il confronto con la Juventus se è per le vittorie è un bel complimento, ma la cosa che rende unica la nostra vittoria rispetto a quelle di altre squadre è che siamo tutti o quasi della stessa città, non so a quante altre sia riuscito essere sul tetto d’Europa in 11/12 della stessa città.

Marinai la vostra squadra è formata da tutti giocatori del posto, fatta eccezione per Ozu Moreira. Quant’è importante valorizzare i giovani, ma soprattutto reperire gente del calibro di Gori?

Ozu, cosi come Francois, si sono calati nella nostra realtà con una serietà e disponibilità che ha fatto la differenza e deve essere d’esempio per tutti. È stata ancora più importante che l’apporto che hanno dato in campo. I giovani sono stati e dovranno essere sempre la nostra arma in più, devono crederci sempre perchè poi come dimostrato in entrambe le finali il loro apporto è risultato determinante. Gente del calibro di Gori penso che in questo momento sia impossibile trovarne, è importante trovare gente che ha voglia di fare tanti sacrifici perche sono 7 anni che per passione passiamo le nostre estati tutti i giorni ad allenarci e a fare vita sana, non so in quanti sono pronti a farlo.

Il triplete, senza poi dimenticare la possibilità di portare a casa anche la Supercoppa, è possibile? Ora testa alla Serie A. Che Viareggio vedremo?

Prima che al triplete dobbiamo pensare alla tappa di Viareggio, la tappa delle tappe, che viene in un momento perfetto in cui dobbiamo festeggiare insieme alla città, ma allo stesso tempo abbiamo la responsabilità di fare dei risultati più di ogni altro anno, non vediamo l’ora.

Infine, ringraziandola per questa chiacchierata, le chiedo: a chi è dedicato questo trionfo?

Tutti i nostri trofei sono dedicati a Matteo Valenti! Il ragazzo che ho nella maglia, da cui tutto è nato..

 

Marinai Simone

Data di nascita: 09 Luglio 1988
Ruolo: Jolly

Carriera

2008-2009 Cavalieri del Mare
2010-2015 Viareggio Beach Soccer

Statistiche

Supercoppa Presenze 1 Reti 1
Coppa Italia Presenze 28 Reti 23
Campionato Presenze 71 Reti 38
Winners cup Presenze 9 Reti 1
Nazionale Italiana BS Presenze 82 Reti 34

Palmares

Supercoppa italiana 2008
Coppa Italia 2012
Miglior giocatore Serie A 2012
Swiss Super Cup 2014
Swiss Beach soccer Cup 2014
Mosca Tappa Euroleague 2015
Medaglia d’argento Giochi Europei Baku 2015
Medaglia d’oro Giochi del Mediterraneo 2015