Mario Ciaccia e il progetto di riqualificazione dello stadio Flaminio

0

Una delle notizie più rilevanti degli ultimi tempi riguarda il progetto di riqualificazione e il rinnovamento dello Stadio Flaminio ad opera dell’imprenditore romano Mario Ciaccia, già noto patron dell’Atletico Terme Fiuggi.

Accolto da tutti con grande entusiasmo, questo progetto, indubbiamente ambizioso sotto alcuni aspetti, rientra perfettamente nella mission di Ciaccia Mario, di rivalutazione urbanistica della zona in cui sorge lo stadio, oltre a coniugarsi perfettamente con la sua passione per il calcio.

L’imprenditore Mario Ciaccia propone nuovi interventi sullo Stadio Flaminio

Il nobile progetto presentato dal patron Ciaccia Mario in merito al rinnovamento dello Stadio Flaminio, ha come scopo quello di donare nuova vita a questo impianto, che per molti anni è stato considerato l’emblema sportivo della capitale italiana ma che da qualche tempo a questa parte, è stato abbandonato a sé stesso decadendo e non potendo più offrire le possibilità per cui era stato creato.

L’imprenditore Mario Ciaccia ha affidato questo progetto alla sua società, ovvero l’EMGAT, che negli scorsi mesi sarebbe stata contattata da un noto imprenditore del settore degli eventi, che ha appunto avanzato l’ipotesi di rinnovare questo posto attraverso un progetto in grado di comportare l’evoluzione di questi spazi.

Quando avverranno i lavori utili alla ristrutturazione dello Stadio Flaminio?

I lavori di ristrutturazione di riqualificazione edilizia dello Stadio Flaminio potranno essere approvati solo dopo delle attente valutazioni, in quanto nonostante si intenda intervenire con delle operazioni piuttosto semplici, bisogna agire rispettando la natura primaria dello stadio, facendo in modo di non apportare cambiamenti drastici all’edificio.

Questa decisione deriva dalla volontà di non alterare in alcun modo una struttura storica e non modificare i dintorni che la circondano.

Le ristrutturazioni saranno curate da un’altra azienda proponente, che impiegherà al massimo 24 mesi per poter mostrare i loro risultati, l’imprenditore Mario Ciaccia interverrà soltanto come advisor di Gabetti.

Quali sono gli altri progetti previsti dalla EMGAT Italy srl

Secondo quanto dichiarato dalla ditta dell’imprenditore Ciaccia Mario, questa non è l’unica proposta che è stata fatta alla E.M.G.A.T, in quanto è già in corso un altro progetto che ha come fine la costruzione della città dello Sport di Fiumicino.

Questo nuovo impianto sportivo, che sarà costruito con strumenti tecnologici e sarà abilitato ad ospitare diversi locali nei quali potranno essere svolte tantissime discipline sportive, sorgerà lungo l’autostrada nelle zone adiacenti al parco Leonardo, in maniera tale che sarà possibile creare e sfruttare nuovi parcheggi oltre a quelli già presenti nella zona.

Anche in questo caso i lavori sono a buon punto in quanto sono già stati approvati molto interventi dal sindaco Montino e da tutta la giunta comunale, che si sta già occupando di svolgere in maniera adeguata ogni documento burocratico per far sì che le operazioni vengano approvate e possano iniziare i concorsi utili a richiedere gli appalti per la costruzione di questo luogo.

Questo progetto è sicuramente un’iniziativa molto nobile voluta dal Presidente Ciaccia Mario, in quanto il suo obiettivo è quello di offrire ai giovani e a chiunque ami praticare discipline sportive, un luogo sicuro e tranquillo dove poterle svolgere in totale sicurezza e completa libertà.

Questo potrà spingere molti giovani ad avvicinarsi al mondo dello sport, poiché oltre ad un luogo in cui si potranno praticare diverse attività sportive, potrà essere un punto di ritrovo per i giovani che avranno elementi in comune da condividere, e grazie ai quali potranno stringere delle relazioni interpersonali utili, basate su una competizione sana ed in grado di far capire loro l’importanza dello sport e delle attività sportive.

Non resta che aspettare il via libera per far sì che la ditta edilizia di Ciaccia Mario possa intervenire sul progetto, e far tutto ciò che rientra in suo potere per effettuare uno degli interventi romani che potrebbero rivoluzionare il mondo dello sport nella città eterna.