Martin Oeggerli: l’artista del microscopio

Le immagini mozzafiato invisibili all'occhio umano.

0
un chicco di polline di Salix Caprea, di Martin Oeggerli.
un chicco di polline di Salix Caprea, di Martin Oeggerli.

C’è un mondo invisibile ricco di creature stravaganti e dettagli mozzafiato!
Ecco cosa ci dimostrano gli scatti di Martin Oeggerli che, dopo aver conseguito il dottorato in biologia molecolare, ha deciso di fotografare la realtà dall’occhio del microscopio. Le osservazioni del giovane fotografo, di origini svizzere, lo hanno portato ad essere considerato un vero esploratore del mondo microscopico. Con l’abilità di un fotografo e la curiosità di uno scienziato, Martin Oeggerli fotografa i suoi soggetti attraverso la lente del microscopio elettronico a scansione. L’immagine ottenuta viene poi colorata riproducendo fedelmente i dettagli cromatici e conferendole, così, maggiore tridimensionalità: il risultato è davvero sconvolgente.
Larve, insetti, dettagli delle cellule e granuli di polline intrappolato tra i petali dei fiori sono i protagonisti di queste opere d’arte. Le fotografie di questo “artista dell’invisibile” sono state pubblicate sulle maggiori riviste scientifiche come BBCNatureCellVogue ed hanno conquistato per quattro volte la copertina del National Geographic .
“Mi piace esplorare luoghi nascosti e misteriosi esseri- quelli che vengono esclusi dalla lista degli animali più amati- vivendo da orfani. Celate dalla loro dimensione, varie forme di vita trascorrono il loro tempo in silenzio, appena sotto la soglia di visibilità dell’occhio umano.” rivela il micronauta in un intervista al National Geographic . Le immagini di Martin Oeggerli mettono alla portata di tutti i dettagli del mondo del piccolo in tutta la loro microscopica perfezione.
Nell’immagine sopra il testo: un chicco di polline di Salix Caprea intrappolato tra i petali di un fiore (la grandezza originale dell’immagine è di 30 µm, ossia mille volte più piccola di un millimetro).