Mascherine non necessarie a scuola ad una condizione, parla il Cts

0
Riapertura scuole, Scuole aperte il sabato e la domenica, Contagi nelle scuole, Le scuole non chiudono, Covid nelle scuole, Test rapidi nelle scuole, Primo caso positivo nelle scuole, Mascherine non necessarie
Scuola, Fonte PIXNIO

Tra nuovi contagi e l’estate che arriva al termine, la riapertura delle scuole è vicina. In tal contesto, le mascherine potrebbero non essere necessarie. Questo secondo il Cts, comitato tecnico scientifico. Ma ad una sola e semplice “condizione”.

LA DICHIARAZIONE – Durante la loro ultima dichiarazione ufficiale, il Cts ha tenuto a specificare come, considerando determinate situazioni, la mascherine potrebbe essere rimosse in alcune scuole. Inizialmente si sono concentrati su quella primaria, ribadendo il concetto di “condizione statica”.

«Nell’ambito della scuola primaria, per favorire l’apprendimento e lo sviluppo relazionale, la mascherina può essere rimossa in condizione di staticità. – Ovvero – con il rispetto della distanza di almeno un metro e l’assenza di situazioni che prevedano la possibilità di aerosolizzazione (es. canto)». In seguito hanno anche confermato che idealmente le mascherine non sarebbero necessarie neanche per le scuole secondarie.

«Anche considerando una trasmissibilità analoga a quella degli adulti, la mascherina può essere rimossa in condizione di staticità con il rispetto della distanza di almeno un metro. L’assenza di situazioni che prevedano la possibilità di aerosolizzazione (es. canto) in situazione epidemiologica di bassa circolazione virale come definita dalla autorità sanitaria».

LE ALTRE REGOLE DA RISPETTARE – Sempre nella stessa dichiarazione, il Cts ha anche ricordato le altre regole da rispettare. Queste le conosciamo bene ormai, sanificazione degli ambienti e pulizia costante delle mani. Tra queste figura anche la sopracitata mascherina, fondamentale in tutte le altre circostanze. Tuttavia, in alcuni casi, forse sarà comunque necessaria anche in condizioni di staticità. Il tutto dipenderà dai differenti trend epidemologici locali. Questi ultimi potrebbero infatti: «prevedere l’obbligo della mascherina anche in situazioni statiche con il rispetto del distanziamento per un determinato periodo, all’interno di una strategia di scalabilità delle misure di prevenzione e controllo bilanciate con le esigenze della continuità ed efficacia dei percorsi formativi».