ESCLUSIVA- Mattia Missere:”Desidero diventare uno degli ingegneri informatici più richiesti in Italia e all’estero “

0
Mattia Missere
Mattia Missere

In esclusiva per Dailynews24 il laureando in ingegneria e scienze informatiche e blogger Mattia Missere.

Ci racconti chi è Mattia Missere
Mattia Missere è un ragazzo di 25 anni, nato a Rimini, nel giugno del 1992.
Si è laureato alla triennale di Ingegneria Elettronica, Telecomunicazioni e Informatica presso l’ateneo Unibo.
È attratto da tutto ciò che riguarda la tecnologia e la sua applicazione nel sociale come possono essere gli stessi Social Network.

Di che cosa ti occupi attualmente?
Attualmente sono laureando alla Magistrale in Ingegneria e Scienze Informatiche.
Presto finirò i miei studi e potrò focalizzarmi e lavorare principalmente a quello per cui ho studiato in questi anni.
Inoltre nel frattempo lavoro in fiera a Rimini alle manifestazioni più importanti e mi occupo della gestione “social” di un bar in spiaggia (Chiringuito Dune) in collaborazione con un mio caro amico.

Sei un blogger, ci racconti che ruolo hanno i blogger nella società di oggi e come lo sei diventato?
Non mi considero un vero e proprio blogger.
Quello che faccio io è semplicemente condividere con chi mi segue i luoghi più affascinanti d’Italia che mi capita di visitare in prima persona.
Penso che i blogger oggigiorno, in particolare gli influencer, abbiano un ruolo sempre più importante nella società. In particolare la capacità di una persona di riuscire ad influenzare e condizionare le scelte di un vasto pubblico può risultare estremamente utile se per scopi morali ma anche pericoloso se mal utilizzata. È proprio per questo che molte aziende decidono di collaborare con loro per pubblicizzare i propri prodotti e servizi.

Quali sono le tue passioni?
Oltre a tutto ciò che riguarda la tecnologia, le mie passioni principali sono viaggiare e fotografare i posti più belli.
Mi appassionano molto anche lo sport. la musica edm.
Ho una grande passione anche per gli animali e amo in particolar modo passeggiare e giocare insieme al mio cane di nome Mario, un carlino di poco più di due anni.

Che rapporto hai con i social network?
Penso che i social network se utilizzati nel modo corretto possano essere di grande aiuto alla società. Ecco perché li ho sempre utilizzati ma non solo, ho seguito con interesse la loro storia e il modo in cui si sono sviluppati.
Ad oggi per esempio Instagram è sempre più utilizzato rispetto a Facebook grazie proprio alla semplicità che lo caratterizza e alla capacità di comunicare attraverso le immagini. Ecco perchè controllo molto spesso Instagram e sempre meno, ad esempio, Facebook.

Sei seguitissimo sui social network, come gestisci tutta questa popolarità?
Non credo di essere così popolare. Molto spesso la popolarità che si ha sui social non è corrisposta alla popolarità che si ha nel mondo reale.

Qual è il tuo sogno nel cassetto?
Il mio sogno è quello di diventare uno dei Project Manager di Google llc o di Facebook Inc.  in California.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
Nel futuro desidero diventare uno degli ingegneri informatici più richiesti in Italia e all’estero.
In particolare vorrei focalizzarmi sull’abilità di analisi dei dati che, se ben interpretati, possono aumentare l’efficacia e l’evoluzione di un azienda.

Gallery Mattia Missere