Maturità, 2016: le tracce della prima prova

0

Otto e trenta. Dizionari sul banco. Gli studenti si preparano ad affrontare la prima prova di maturità. La meno temuta dalla maggior parte dei ragazzi, ma anche una delle più lunghe: sei ore di fila. Per l’anno 2016, le tracce riguardano temi d’attualità: dal rapporto tra padre e figlo all’immigrazione. Andiamo a scoprirle insieme nei dettagli.

Per l’analisi del testo è il turno di Umberto Eco, illustre professore di semiotica e romanziere deceduto a Febbraio 2016. La prova riguardava un brano tratto dalla raccolta di saggi “Sulla letteratura” (2002).

Invece, per quanto riguarda il saggio breve in ambito artistico-politico, quest’ anno i ragazzi  dovranno scrivere sul rapporto tra padri e figli

E l’avventura dell’uomo nello spazio per il tema in ambito tecnico-scientifico, rifacendosi all’esperienza degli astronauti italiani Umberto Guidoni e Samantha Cristoforetti.

Per chi scegliesse la traccia economica, dovrà cimentarsi in saggio di natura economica sul Pil “misura di tutto”.

Per i più audaci, c’è il tema storico sul suffragio universale, prendendo come punto di partenza il referendum tra monarchia e repubblica del 1946.

Non poteva mancare il tema d’attualità sull’immigrazione. I ragazzi dovranno parlare dell’idea di confine a partire da un testo di Pietro Zanini.

Quest’anno per accedere alle tracce anche i professori hanno dovuto essere più tecnologici. In diretta su Unomattina Stefania Giannini ha rivelato il codice per accedere alla tracce. Abbinando il codice letto dal ministro a quello già in loro possesso, le scuole hanno potuto avere accesso alle tracce e proporle agli studenti.

Dopo la prima prova, ai ragazzi toccherà la seconda prova giovedì 23 alle ore 8:30. La più temuta sia in ambito scientifico che classico: matematica o fisica, latino o greco. Lunedì 27, invece, la fatidica terza prova. E poi, come ultimo step, l’orale.