Max Taylor: conclusa la lunga battaglia contro il cancro, Europa League a portata di mano

0
Max Taylor, Fonte profilo ufficiale Instagram

Max Taylor è un giovane calciatore, difensore nella squadra inglese Manchester United, uno dei club più storici del calcio mondiale. Quello che ignorava al momento dell’inizio della sua carriera nei Red Devils era che di lì a breve avrebbe passato le pene dell’inferno, ma per fortuna tutto si è risolto per il meglio.

CANCRO DIAGNOSTICATO A 18 ANNI – Tanto per situare l’azione, il tutto avvenne un anno fa. Allorché Max Taylor compiva i 18 anni, gli fu diagnosticato un cancro al testicolo. Un mese dopo, a febbraio, cominciò le cure con la chemioterapia. La sua lotta durò ben 6/7 mesi, una lotta lunga e sofferta ma fortunatamente con esito positivo.

VITTORIA CONTRO IL TUMORE – Dopo mesi e mesi di dolori, la battaglia finalmente si conclude e il vincitore non è altri che il giovane calciatore. Il cancro ormai è solo un brutto ricordo, Max Taylor manda avanti la propria carriera, vedendosi persino proporre il sogno di una vita, giocare nell’Europa League contro l’Astana. Un’opportunità da non lasciarsi assolutamente sfuggire, considerando la visibilità che ne deriverebbe a livello, appunto, europeo. Una conclusione davvero notevole del dramma vissuto in passato, una nota positiva che non può che commuovere Max Taylor. “Sto vivendo un sogno, sono felice.” – ha dichiarato Max in un’intervista – “Solskjaer ha chiamato molti giovani per questa partita. Spero che alcuni di noi giovedì possano esordire in prima squadra. Un anno fa iniziai la chemioterapia, in quel periodo non avrei mai pensato che avrei avuto un’opportunità del genere.“