Meglio l’amicizia o la riconquista di un ex?

0

Quando una relazione finisce, la probabilità che i due ex amanti restino amici è davvero molto relativa. Spesso è forzata dalla presenza di figli, a volte è un appiglio per chi nella coppia è ancora innamorato, a volte è impossibile continuare ad avere rapporti civili a causa delle motivazioni che hanno indotto la coppia a rompersi.

Ma è possibile restare amici con un ex? In quali situazioni è possibile ed in quali invece no?

Restare amici dopo la fine di una relazione d’amore

Negli anni passati, era molto difficile accettare la possibilità di continuare a coltivare un rapporto civile con un ex perchè era ancor più improbabile che le coppie si dividessero: trent’anni fa era davvero insolito vedere una coppia dividersi.

Oggi, invece, c’è una tale apertura mentale che è molto più semplice trovare persone che convivono magari con dei figli o matrimoni che finiscono.

In virtù di questo, si vedono sempre più spesso le cosiddette famiglie allargate, ovvero famiglie costituite da ex, relativi figli, nuovi compagni con prole a seguito e magari altrettanti ex.

Mantenere un rapporto civile con il proprio ex partner è quasi obbligatorio qualora ci siano di mezzo dei figli, ma non sempre accade.

Altrettanto probabile è rivedere due ex uscire insieme, da buoni amici, anche qualora non siano stati generati dei figli:

questo accade quando un amore finisce in modo molto naturale, quando la passione si affievolisce e si inizia a guardare il partner come, appunto, un amico piuttosto che un amante e compagno di vita.

Se la voglia di restare in buoni rapporti è davvero tanta, ma altrettanta è la paura che uno dei due possa innamorarsi nuovamente rischiando di rovinare un equilibrio raggiunto, si può sempre pensare di stabilire delle regole precise per evitare di tirare fuori vecchie discussioni, vecchi rancori o, peggio ancora, false illusioni.

Questo metodo, ovvero quello di stabilire delle regole ferree, può essere di aiuto nel momento in cui non si vuole rompere l’equilibrio di un gruppo di amici, qualora i due componenti della coppia facciano appunto parte dello stesso gruppo e nessuno dei due vuole rinunciarci.

Se proprio pensi che la tua vita debba essere accanto a quella determinata ragazza perche vi amate a vicenda puoi visionare il portale specializzato www.riconquistaunaex.com.

Quando restare amici dopo la rottura non è una buona idea

Ci sono situazioni, però, in cui restare amici non si rivela affatto una buona idea, anzi è assolutamente disfunzionale, e probabilmente succede nella maggior parte dei casi.

Capita più spesso che due persone che si sono amate facciano fatica a restare amici, soprattutto nella fase iniziale della separazione. Anche qualora ci siano delle cose in comune nella coppia, come figli, case, lavoro o si condivide semplicemente lo stesso gruppo di amici.

Questo dipende soprattutto dai motivi che hanno portato la coppia a distruggersi: se una storia è finita male, ovvero è finita per tradimenti, mancanze di rispetto, gravi bugie o addirittura violenze, è palese che non si possa pretendere di recuperare un rapporto di civile amicizia. Uno dei due può essere molto arrabbiato, può manifestare un grande rancore. Oppure può succedere che per uno dei due il sentimento si è affievolito fino al punto di finire del tutto, mentre per l’altro è ancora vivo e lo porta a provare ancora qualcosa per il partner.

In questi casi, forzare chi è ancora coinvolto in un rapporto di amicizia, può rivelarsi completamente sbagliato e addirittura portare l’ex a nutrire false speranze ed illusioni che non gli permetterebbero di andare avanti come merita.

Come conquistare un ex ragazzo?

Se uno dei due non riesce proprio a fare a meno dell’ex compagno e pensa di esserne ancora molto innamorata, può provare a riconquistarlo, al seguente portale www.comericonquistareunuomo.com è possibile avere dettagli importanti su come ottenere risultati nella riconquista.

Per giocarsi l’ultima carta e ritornare allo stato di coppia felice, innanzitutto dovrà avere a che fare con le proprie colpe, perchè quando una storia finisce, si sa, la colpa è sempre divisibile tra entrambe le parti.

Una volta esaminate ed elaborate quelle, dovrà pensare di giocare d’astuzia e dimostrarsi felici:

ebbene sì, non si può pretendere di riconquistare un ex a colpi di lacrime e suppliche. Saranno i sorrisi a far ripensare alla serenità vissuta insieme.

Successivamente sarà il momento delle dimostrazioni: dimostrare all’ex che si sono capiti tutti gli errori commessi, che si è pronti a non commetterli ancora o, addirittura, a non commetterne altri, sarà il punto di partenza per la propria rivincita.

Infine basterà essere costanti nell’impegno preso e la probabilità che la storia torni a funzionare, si alzerà notevolmente.