Melania Trump, l’ex First Lady: la sua evoluzione

0
Melania Trump, fonte Wikipedia

Fin dai suoi esordi sulle passerelle, Melania Trump è più volte finita al centro dell’attenzione pubblica. Dopo l’ufficializzazione della sua relazione con Donald Trump, ex Presidente degli Stati Uniti d’America, la donna è stata spesso la protagonista di tante copertine. A suscitare maggior curiosità è l’evidente evoluzione che l’ex First Lady ha avuto nel corso degli anni.

LA SUA STORIA – 45esima First Lady d’America, Melania è stata la prima a non essere nata sul suo suolo americano. L’ex modella è infatti nata in Slovenia il 26 aprile 1970, trasferendosi solo nel 1997 a New York. Prima di volare negli USA, a 16 anni la Knives, suo cognome da nubile, ha intrapreso la sua carriera nella moda, posando per riviste come Vogue, Vanity Fair, Glamour.

La sua storia d’amore con Trump ha avuto inizio nel 1998, durante una festa in cui entrambi avevano partecipato. Nonostante non è passato molto tempo dalla nascita della loro relazione, il fidanzamento è stato però reso ufficiale solo nel 2004. Le nozze sono arrivate l’anno seguente, nel 2005. Dal loro matrimonio è nato nel 2006 Barron William.

L’EVIDENTE CAMBIAMENTO – Nonostante Melania rimanga una bellissima donna, è ben evidente l’evoluzione avuta nel tempo. Ad attirare l’attenzione e a generare svariate discussioni sono stati alcuni dettagli che hanno fatto pensare che abbia ricorso al chirurgo estetico: l’assenza di rughe.

Nel notare l’assenza di rughe tipiche sul viso di molte donne 50enni, hanno portato molti a pensare che la signora Trump ricorra alla chirurgia estetica. Davanti a queste accuse, la donna ha replicato: “Sono contro il botox e contro le iniezioni. Penso che ciò crei danni al viso e ai nervi. Invecchierò semplicemente e con grazia, come fa mia madre del resto”.

Che le teorie siano vere o meno, non sfugge affatto l’evidente evoluzione avuta dalla donna dalla fine degli anni ’90 ad oggi.

Per vedere le foto, clicca qui.