Mercato di gennaio, svolta epocale per la SSC Napoli: Demme è solo l’antipasto

0
De Laurentiis, Presidente del Napoli
Fonte foto: Di Gino pilotino - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=65618643

Il calciomercato, con il mese di gennaio, è entrato nel vivo. Il Napoli è sicuramente la squadra che necessita di qualche ritocco, con il mister Gennaro Gattuso che ha richiesto di intervenire per acquistare un calciatore a centrocampo e rinforzare il settore centrale della squadra. Il nuovo allenatore, infatti, ha spesso evidenziato la mancanza di equilibrio.

Per questo, la dirigenza partenopea ha pensato bene di non aspettare e acquistare subito Diego Demme, centrocampista del Lipsia arrivato in azzurro per una cifra di 12 milioni di euro che, con i bonus, sarà di poco inferiore ai 15 milioni. Il giocatore ha deciso di lasciare la sua squadra attualmente prima in classifica per coronare il sogno di vestire la maglia azzurra.

I colpi, in casa Napoli, non sono finiti qui. Dopo Demme, infatti, il presidente azzurro ha praticamente chiuso altre due trattative: Lobotka e Rramani. Mentre il primo arriverà nei prossimi giorni per una cifra di circa 22 milioni di euro bonus compresi, il secondo arriverà in azzurro solo durante il mercato di luglio.

La dirigenza partenopea, infatti, ha deciso di anticipare il suo acquisto di sei mesi per sbaragliare la concorrenza. Arriverà in azzurro per una cifra di circa 12 milioni. I tre acquisti, quindi, consteranno oltre 45 milioni di euro per le casse partenopee.

Aurelio De Laurentiis vuole fare le cose in grande in questo mercato di gennaio. Si tratta di una svolta epocale. Mai, infatti, il numero uno azzurro aveva speso così tanto durante la sessione invernale. Questa è la prova di come la squadra, con il cambio di allenatore, ha necessitato di una svolta. La posizione in classifica, infatti, è la testimonianza di una stagione fino ad ora fallimentare.