Mercato in uscita Inter, per Inzaghi è Lautaro l’irrinunciabile; il punto della situazione

La volontà è quella di far sì che non ricapiti lo scenario del 2021, in cui Lukaku fu ceduto anche se all'inizio non era previsto

0
Lautaro Martinez
Lautaro Martinez, giocatore dell'Inter impegnato in Copa America con la albiceleste argentina. Foto Wikimedia Commons

Dopo un campionato terminato con l’amaro in bocca per gli interisti, adesso la testa è soprattutto al mercato. C’è molta attesa in viale della Liberazione per quanto riguarda un vertice imminente sul mercato in uscita.

L’incontro tra Steven Zhang e Simone Inzaghi servirà a far luce su chi sarà destinato a lasciare il club, nel caso di offerte consistenti. A parlarne è la Gazzetta dello Sport, secondo cui Inzaghi vorrebbe chiarezza.

La volontà è quella di far sì che non ricapiti lo scenario del 2021, anno durante il quale Lukaku fu ceduto anche se la cosa non era prevista. I conti dell’Inter stanno comunque assai meglio rispetto ad allora, ma bisogna stringere la cinghia ancora un po’.

Le premesse sono comunque chiare: “In fondo, Inzaghi conosce ormai da mesi le direttive di Suning e la necessità di usare le forbici per ridurre di un 15% il monte ingaggi. Se l’anno scorso serviva denaro contante con le cessioni, adesso ci si concentrerà più alla voce plusvalenza: serviranno almeno una sessantina di milioni.

Per questo il tecnico sa che uno dei suoi titolari, probabilmente, dovrà salutare per davvero, ma il desiderio suo e di tutta l’Inter è che non sia Lautaro“.