Mercato Milan, c’è Richarlison per il reparto offensivo

0
Attaccante dell'Everton Richarlison, font. foto Instagram

Il Milan è in cerca di rinforzi per l’attacco. Data la possibile partenza di Suso e il prestito ancora da valutare di Cutrone al Torino, la società inizia a pensare ai nuovi possibili acquisti. Inoltre è molto probabile che il Siviglia non riscatti Andrè Silva, ma il Milan non sembra intenzionato a trattenerlo a Milanello.

Il primo nome è quello dell’esterno offensivo dell’Everton Richarlison. Il Milan, come affermato da Skysport, già a Gennaio aveva provato a strappare il giocatore alla squadra inglese con un’offerta di circa 46 milioni, cifra ritenuta troppo bassa dal club della Merseyside. Il brasiliano classe ’97 quest’anno ha all’attivo 13 gol tra Premier League e F.A. Cup. L’Everton valuta il giocatore intorno ai 65 milioni di euro e non sembra disposto a trattare la cifra. Il Milan non è propenso a spendere una cifra del genere, a maggior ragione dopo il richiamo della Uefa sul Fair Play Finanziario. Un punto di intesa potrebbe arrivare però grazie a Leonardo, connazionale del giocatore, che potrebbe trattare con il club inglese attraverso contropartite tecniche.

Per il talento brasiliano la società di via Aldo Rossi dovrà saper battere la concorrenza. Infatti come afferma il giornale spagnolo Marca, anche il Barcellona sarebbe interessato al giocatore dell’Everton. Il top club spagnolo è tra l’altro avvantaggiato dagli ottimi rapporti che ci sono tra le due società.

Nonostante ciò non è detto il brasiliano non possa rimanere all’Everton. Infatti poche settimane fa l’attaccante ha risposto ai rumors di mercato nei suoi confronti, pubblicando una foto in cui bacia lo stemma dei Toffees, scrivendo: “sono felice”. Anche Marco Silva, il tecnico del club inglese, ha rilasciato un’intervista in cui ha affermato: «Non stiamo pensando di venderlo e, seconda cosa, i tifosi non lo accetterebbero. Non abbiamo fissato alcun prezzo perché per noi è importante trattenerlo insieme a tutti i migliori giocatori che abbiamo, per creare un’identità di questo club.».