Mercato Milan, Suso è sul piede di partenza

0

Se fino a poco tempo fa Suso sembrava una delle priorità della rosa del Milan, ora il giocatore è pronto a lasciare Milanello. Solo pochi mesi fa dirigenza e giocatore cercavano un accordo per rinnovare il suo contratto. Infatti l’attaccante spagnolo ha una clausola di 40 milioni valida solo per l’estero, e questa cifra era ritenuta troppo bassa dal Milan. Ora però lo scenario è cambiato completamente. Dato il calo di prestazioni del giocatore, la società di Via Aldo Rossi deve ritenersi fortunata in caso di un’offerta simile. Tra l’altro l’ultimo gol siglato dall’attaccante risale addirittura allo scorso 21 gennaio.

La cessione di Suso potrebbe anche risultare come un’ottima plusvalenza, per rimanere in linea con il Fair Play Finanziario. Infatti lo spagnolo fu pagato 4 anni fa dal Milan solamente 200mila euro. Altri due giocatori reputati sacrificabili dal Milan, sul tema delle plusvalenze, sono Donnarumma e Cutrone. Il giovane portiere non vale più 80 milioni come due anni fa. Difatti la valutazione attuale sul mercato di Gigio è di circa 50 milioni, che sarebbero ugualmente un’ottima plusvalenza dato che il giocatore arrivò quasi gratis. Invece l’attaccante rossonero, che quest’anno non ha mai trovato spazio negli schemi di Gattuso per l’ottimo rendimento di Piatek, è stimato intorno ai 40 milioni.

Però Suso, oltre che una buona plusvalenza, potrebbe risultare anche un’ottima contropartita tecnica per arrivare a dei top player. Il nome più caldo di questi giorni è quello dell’attaccante azzurro Lorenzo Insigne. Il numero 24 del Napoli non sta passando un grande momento di forma, e anche i tifosi non lo sostengono più da quando Mino Raiola è diventato il suo procuratore sportivo. Come afferma FoxSports, il Milan sarebbe pronto ad offrire al Napoli il cartellino di Suso più 40 milioni per arrivare a Insigne. Nei prossimi giorni ci sarà comunque un incontro tra Raiola e la dirigenza del Napoli per decidere il futuro dell’attaccante di Frattamaggiore.

Ora il Milan dovrà pensare alla prossima gara di campionato contro il Torino. Il match è fondamentale per la prossima qualificazione in Champions, e se il Milan vuole mantenersi al quarto posto non ha alternative alla vittoria contro i granata.