Meret e Mario Rui, che inizio di stagione

0
Fonte: Wikimedia Commons

Per Meret e Mario Rui questo è un inizio di stagione super, dopo un’estate passata tra la possibilità di addio e la permanenza

In estate hanno visto il loro addio vicino, ora si stanno riprendendo la squadra sulle spalle. Entrambi giocatori molto sottovalutati, con un lavoro molto silenzioso e che sta portando risultati ai partenopei.

Sull’avvio di campionato incredibile c’è anche la firma di Mario Rui e Alex Meret, che continuano a sfornare ottime prestazioni nonostante molti tifosi li vedano come dei “rincalzi. I due giocatori potevano lasciare in estate, salvo poi restare e diventare titolari.

Il mercato a volte perdona

Spesso siamo abituati a vedere questioni di calciomercato molto complesse e rapide allo stesso tempo, ma non è questo il caso. Per Meret la complessità c’era, anche se poi è comunque rimasto. La difficoltà nel suo addio ha dell’incredibile, dato che sembrava poter partire per lasciare spazio a Keylor Navas.

Il portiere costaricano non è arrivato, con il trasferimento di Meret alla Spal che sembrava cosa fatta salvo poi saltare. Anche Mario Rui ha rischiato l’addio, con una possibilità estera: quella dell’Inghilterra. Lo avrebbero sondato anche i biancocelesti della Lazio, ma senza alcun successo.

Ora per il portoghese c’è l’ennesima stagione da titolare a Napoli, con un contratto in scadenza nel 2025 che sembra dire ai partenopei “Io ci sono”. Il giocatore lascerebbe la società napoletana solo per una squadra estera, a conferma dell’amore che prova verso questi colori. Poi nel calcio tutto può accadere, ma ad oggi il giocatore è concentrato sul Napoli.