Meryl Streep: “Le donne sono sempre state lì, nella storia. Anche se non erano mai prese veramente in considerazione”

0
Meryl Streep, Fonte Foto: Google

Meryl Streep a Milano per promuovere il nuovo film di Steven Spielber. Il film in questione è The Post. E proprio a Milano insieme a Meryl è arrivato anche il collega Tom Hanks e il regista Steven Spielberg.

The Post è il racconto della vicenda dei cosiddetti Pentagon Papers. Settemila pagine di documenti pubblicati nel 1971 prima dal New York Times e poi dal Washington Post, contenenti tutti i segreti e le bugie perpetrate sulla guerra in Vietnam da ben quattro amministrazioni Usa. Una trama politica, che però sul grande schermo si trasforma soprattutto in una storia di riscatto al femminile. Katharine Graham (Meryl Streep), primo editore donna americano, cui spettò la decisione di pubblicare o no sul Post quelle scottanti rivelazioni.

La Streep è stata intervistata da Vanity Fair Italia. E a tal proposito ha lasciato interessanti dichiarazioni sulle donne.

Le donne sono sempre state lì, nella storia. Anche se non erano mai prese veramente in considerazione, anche se non prendevano decisioni importanti, loro c’erano. Ed è divertente tornare a quei tempi. Vedere che cosa facevano, dov’erano, di che cosa parlavano. Ed è esattamente ciò che fa questo film.”

Agli occhi di molta gente Kay era una figura formidabile ma dentro di sé lei ha sempre covato l’insicurezza. Racconta Meryl Streep.

“Fu una donna straordinaria, di potere. Eppure anche prima di morire, a 86 anni, lei diceva di non essersi mai sentita completamente a suo agio e sicura di sé. Ed è una sensazione che la maggior parte delle donne ha provato e comprende,” spiega l’attrice.

All’attrice tre vincitrice d’Oscar, è stato chiesto, se oggi giorno qualcuna rispecchia quell’incredibile figura femminile.

“Angela Merkel,” ha risposto la Streep.

La giornalista di Vanity Fair, coglie l’occasione per porgere una domanda insolita. Dopo lo scandalo del diverso compenso di Michelle Williams. La giornalista, domanda: “Lei e Tom Hanks avete percepito lo stesso compenso per lavorare in The Post?” 

Decisa, l’attrice, risponde: “Lo stesso compenso, esattamente lo stesso.”