Mezza Serie A sui talenti della Roma: Sadiq, Paredes e Ricci i più richiesti

0

I talenti della Roma fanno gola a molte squadre di Serie A, da sempre il settore giovanile giallorosso è considerato uno dei migliori sia in Italia che all’estero, dato il grande numero di giocatori e campioni che si sono affermati partendo proprio da lì (Totti e De Rossi per citare due nomi a caso).

FUTURO– Nell’ultima stagione la Roma primavera ha vinto lo scudetto e vari giocatori sono finiti nel mirino di molti club, come nel caso di Josè Machin passato in prestito al Trapani in Serie B,  Lorenzo Vasco trasferitosi al Sudtirol o Ezequiel Ponce, da pochi giorni un nuovo giocatore del Granada, club con la quale disputerà una stagione per poi tornare alla base. Altro talento proveniente dalla primavera ma esploso a Crotone nell’ultima stagione è Federico Ricci, uno dei protagonisti della promozione dei calabresi. Il giocatore ha impressionato Spalletti che però non è sicuro di potergli garantire un minutaggio soddisfacente date le varie alternative a disposizione nel ruolo, per questo potrebbe finire in prestito, con Genoa, Atalanta e Crotone interessate. Sempre al Crotone interessa Sadiq, attaccante nigeriano attualmente in Brasile per le Olimpiadi con la sua Nazionale, autore di 2 gol in campionato sotto la gestione Garcia, ma finito nel dimenticatoio con l’arrivo di Spalletti. Sadiq è sulla lista dei partenti, su di lui c’è da tempo il Bologna, il club rossoblù, però, sta temporeggiando, ed allora ecco che il Crotone potrebbe approfittarne per piazzare l’affondo vincente. Altro giocatore artefice di una grande stagione in prestito è Leandro Paredes, tornato alla base dopo l’esperienza ad Empoli. Spalletti ha deciso di puntare su di lui, impressionato dalle sue enormi qualità, dalla grande tecnica e dalla visione di gioco dell’argentino, paragonato dal tecnico a Pizarro, uno dei suoi pupilli nella prima esperienza in giallorosso. Per Paredes si sono mossi molti club, con lo Zenit che è arrivato ad offrire 15 milioni, oltre i russi c’è anche il pressing di Milan, Juventus e Shakhtar Donetsk, ma con tutta probabilità in giocatore resterà nella Capitale, con la possibilità concreta di lottare per una maglia da titolare.