MI AMI Festival: scopri gli orari e la line up definitiva

0
Fonte: immagine autorizzata alla pubblicazione

Il MI AMI torna nella consolidata formula delle tre giornate per un weekend indimenticabile di musica, con una serie di importanti novità. Sui quattro palchi del MI AMI 2022 si alterneranno oltre novanta artisti: una line up variegata che cerca, come di consueto, di scattare una fotografia in movimento della scena musicale contemporanea.

E’ possibile consultare QUI gli orari e la line up definitiva che si esibirà il prossimo weekend a Milano.

Ai nomi già annunciati si aggiungono l’imperdibile ritorno de Lo Stato Sociale, che ha scelto il MI AMI per festeggiare il decennale di Turisti della Democrazia sullo stesso palco dove quel disco trovò la sua prima consacrazione; la band culto della nuova scena punk rock m-emo italiana La Sad con Theo, Fiks e Plant; il rap romano di uno dei pilastri del Truceklan Gemello, lo show collaborativo unico di due stream-star come Naska e Simone Panetti.

Tra i nomi più attesi spicca il leggendario Alan Sorrenti che torna sotto i riflettori dopo vent’anni di assenza dalle scene con del materiale inedito prodotto da Ceri, musicista e producer tra i più iconici della scena italiana, anche lui in line up al festival con il dj set conclusivo di sabato; Meg, regina indiscussa del pop elettronico, dopo sette anni di distanza dal suo ultimo disco; La rappresentante di Lista con il suo pop travolgente e mai banale; il cantautorato raffinato di Giorgio Poi e i suoni eclettici di Iosonouncane con il suo ultimo IRA e i capolavori del passato.

E poi ancora Venerus con uno show unico e speciale in occasione della prima data del suo
nuovo tour, il mix tra rap e cantautorato di Dutch Nazari, De Leo che presenta il suo nuovo
disco Swarowski cantato praticamente da sole donne; Mobrici con il suo tour da solista in cui performerà anche brani dei Canova, Tutti Fenomeni che porta al festival per la prima volta dal vivo il nuovo disco prodotto da Nicolò Contessa, Privilegio raro, il rapper e producer Ketama126 e il mix tra pop, elettronica e follia di Pop X, il primo concerto di “Benevolent” di Generic Animal.

Fondamentali anche gli artisti gen Z che già stanno conquistandosi gli airplay: BigMama, BNKR44, Tredici Pietro, Novelo, Giuse The Lizia, Ibisco, gIANMARIA, Assurditè fra gli altri.
Senza dimenticare band più sperimentali e affascinanti come Studio Murena o 72-Hour Post
Fight, Post Nebbia il collettivo napoletano Thru Collected, i cantautori Marco Castello o
Bartolini. Per festeggiare questo ritorno del MI AMI non possono di certo mancare le sorprese, così per la prima volta nella storia del festival, la line up del main stage di domenica 29 maggio sarà curata in collaborazione con i Nu Genea. Un vero e proprio progetto di direzione artistica congiunta – chiamato Nu Genea Invite – che vede la formazione napoletana, headliner del palco in full band, coinvolgere il fenomeno disco-pop parigino L’Impératrice e la formazione psichedelica olandese YĪN YĪN. Una prima volta importante per il MI AMI, che ospiterà sui propri palchi delle band straniere.