Michelle Hunziker, dolci parole per Eros Ramazzotti e il commento di Aurora: la replica di Tomaso Trussardi

Michelle è tornata a frequentare amichevolmente il suo ex marito e anche la figlia Aurora sembrerebbe essere d'accordo. E Trussardi?

0
Aurora ramazzotti e michelle hunziker, fonte: screenshot youtube

Michelle Hunziker è finita nuovamente al centro del gossip, questa volta per una stories su Instagram del suo ex marito Tomaso Trussardi. L’uomo non deve aver preso molto bene le recenti dichiarazioni di Aurora Ramazzotti e il riavvicinamento del tutto amichevole della conduttrice con Eros Ramazzotti. Vediamo cosa è successo.

Michelle di nuovo vicina ad Eros

Sia chiaro, la Hunziker ha un rapporto di esclusiva amicizia con l’ex marito e padre di sua figlia Aurora anche perché attualmente sta frequentando Giovanni Angiolini. Tuttavia, il cantante ci ha tenuto ad avere l’ex moglie e sua figlia nel suo videoclip “Ama” e le donne non si sono affatto rifiutate.

La conduttrice svizzera ha anche speso delle dolci parole per Eros sui social: “L’amore è cambiato ma è sempre amore”. A tutto ciò si aggiungono anche delle dichiarazioni molto particolari di Aurora sul recente rapporto tra mamma e papà. La giovane influencer e conduttrice ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera spiegando che soprattutto negli ultimi tempi sua madre e suo padre sono tornati a frequentarsi amichevolmente.

Nel corso dell’intervista, Aurora non ha mai fatto riferimento a Tomaso Trussardi ma in molti hanno voluto leggere tra le righe e “accusare” l’imprenditore bergamasco dell’allontanamento tra Michelle ed Eros. La domanda che in tanti si sono fatti è la seguente: Tomaso non voleva che sua moglie si frequentasse con l’ex marito?

Trussardi invita al silenzio

In queste ultime ore, però, Tomaso Trussardi ha pubblicato su Instagram una stories che ha fatto parecchio discutere e scaldare gli animi dei fan di Michelle. L’imprenditore ha pubblicato una citazione del brano “Miserere” di Zucchero e Pavarotti: “A volte la miglior musica è il silenzio, diciamo”. A chi sono indirizzate queste parole?