Michelle Hunziker: “Adesso posso raccontarlo perché è passato un po’ di tempo… ho vissuto un dramma”

0
Michelle Hunziker, Fonte Foto: Google
Michelle Hunziker, Fonte Foto: Google

Michelle Hunziker non lascia mai il sorriso a casa. La showgirl appare sempre sorridente e radiosa, anche quando il mondo le sembra un posto buio.

Protagonista di un’intervista da Maurizio Costanzo, Michelle Hunziker ha raccontato un dramma che l’ha fatta sentire impotente.

Adesso posso raccontarlo perché è passato un po’ di tempo. A marzo, un anno fa, è arrivata un’email con un ricatto. Un tentativo di estorsione dove mi è stato detto che se non avessi pagato una cifra entro una data, avrebbe tirato dell’acido addosso a Aurora, dell’acido in faccia.” racconta la Hunziker in lacrime.

“Volevano che pagassi in bitcoin. Ho vissuto un dramma“, aggiunge la conduttrice.

Poi fortunatamente le cose hanno preso un’altra direzione e Michelle ora viven un momento davvero d’oro.

Ospite di Maurizio Costanzo, l’attrice ha parlato anche della fine della storia con Eros Ramazzotti, padre di sua figlia Aurora.

“Eravamo in un momento di crisi dopo 7 anni insieme. Era una cosa superabilissima, ma eravamo tutti e due molto giovani. E, invece di avere un aiuto esterno, abbiamo avuto chi ci ha separato.”

Michelle ricorda il primo incontro.

“Quando ci siamo conosciuti lui era un grande cantautore e io una ragazzina appena arrivata in Italia dalla Svizzera piena di aspettative. Non pensavo proprio che sarebbe andata avanti. Mi dicevo ‘con tante ragazze che gli vanno dietro proprio me dovrebbe guardare?’.

Presa dal panico ho preso il treno come sempre e sono scappataconvinta di essere per lui solo una delle tante groupies, che non potevo interessargli davvero. Sono tornata a casa a Trebbo di Reno. Poi è stato molto divertente, perché il papà di Aurora talmente era innamorato di me che è andato in tutti i bar del paese a cercarmi.”

Il racconto prosegue: “E’ arrivato sotto casa. ‘Sono Eros, fammi venire su’, ha detto. Io sono andata immediatamente a sistemarmi perché ero in pigiama. Mia mamma è stata immobile cinque minuti senza farlo entrare perché pensava fosse uno scherzo.”